1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Città di Venezia
Home page English
 

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Logo Piano strategico
logo della direzione Sviluppo del Territorio ed Edilizia
 

Il marketing territoriale e urbano

Attività promosse nel 2012

Il Comune di Venezia a URBANPROMO 2012

logo EIRE

Bologna
Cortile d'Onore di Palazzo d'Accursio

dal 7 al 10 novembre

 

"T" come "Terraferma" rafforzare e riqualificare il centro storico di Mestre

Mestre, il centro urbano di terraferma del Comune di Venezia ridisegna il suo centro per prepararsi a un nuovo ruolo nella Città Metropolitana. Trasporti, residenza, uffici e soprattutto cultura i temi del progetto


I processi istituzionali in corso rimettono al centro dell'ordinamento dello Stato la Città Metropolitana.

«La città Metropolitana dovrà essere, nel rispetto dei processi di decisione democratici, il vero volano di una nuova organizzazione amministrativa orientata a favorire lo sviluppo economico del territorio e, nello stesso tempo, il benessere dei cittadini».
Giorgio Orsoni - Sindaco di Venezia

«La forza immaginifica e sostanziale di una città come Venezia deve necessariamente coinvolgere un'area  metropolitana organizzata gerarchicamente e strutturata per fornire funzioni superiori ai limiti dei confini comunali. Da un punto di vista immaginifico ci si riferisce a quel vasto territorio di terraferma i cui cittadini e i nuovi mercanti, quando si trovano in Paesi stranieri, si qualificano come residenti "near Venice" per dare visibilità e dignità a luoghi altrimenti non noti».
Pier Francesco Ghetti - Assessore al Piano strategico

«Mestre, come parte del Comune di Venezia, «acquisisce una centralità in quanto nucleo attorno al quale vanno costruiti la città dei servizi, della produzione e i principali nodi infrastrutturali,così come indicato dall'Ocse in uno studio sul tema».
Sandro Simionato - Vicesindaco

«Lo slogan è "T" COME TERRAFERMA e come riqualificazione e allargamento del centro storico di Mestre. Mestre si sta già preparando ad adeguare l'immagine al nuovo ruolo. La "T" è il pezzo forte, il gruppo di interventi più importanti già individuato: un complesso di edifici, strade, parcheggi, che si trova lungo due rette intersecate a "T", appunto».
Ezio Micelli - Assessore all'Urbanistica.
 
 
I progetti che fanno parte della "T" sono cantierabili, producono effetti positivi sul territorio, recuperano patrimonio abitativo, sono di una dimensione consistente e sono in parte realizzabili con una partnership pubblico-privata. Di seguito i progetti vengono elencati e brevemente descritti

 
immagini progetti 1,2,3


01 Ex Cattapan
Trasformazione di un immobile in uffici Comunali.


02 Recupero facciata esterna della Torre Civica di Mestre
Pulizia e consolidamento della facciata nord dell'edificio medievale del 1040 utilizzato come sede espositiva per mostre temporanee.



03 Complesso multisala cinematografico
Sei sale cinematografiche sul sedime dell'attuale arena scoperta dell'immobile denominato Centro Culturale Candiani, oltre ad arredo urbano.


 


04 Ambito Galleria Barcella/Piazzetta Toniolo
Un sistema articolato di percorsi per collegare il Centro Culturale Candiani, il principale Centro Culturale di Mestre, con: Teatro Toniolo, il teatro Comunale, attraverso il recupero del vecchio cinema all'aperto; Piazza Ferretto, la piazza principale della citta, con la ristrutturazione della Galleria Barcella, commerciale.

05 Polo Culturale e Museo del Novecento - M9
Un polo culturale e ricreativo con: Museo del novecento, spazio espositivo polifunzionale, mediateca, spazio incontri, convegni, bookshop e corte commerciale coperta.


06 Riqualificazione vie Poerio, Riviera XX settembre, Rosa, N. Sauro.
Arredo urbano e riapertura di un tratto del Canale Marzenego.

 
immagini progetti 4,5,6
 
immagini progetti 7,8,9

07 Ampliamento della biblioteca civica alla Villa Erizzo
Ampliamento di una biblioteca per 200 utenti in una villa veneta.

08 Piazza XXVII Ottobre
Trasformare uno spazio che appare come un grande svincolo in una piazza pedonale alberata attrezzata per il mercato bisettimanale, ricollocazione del mercato fisso, e grande parcheggio interrato.

09 Ex Fornaci "da Re"
Demolizione di edifici produttivi e costruzione di un unico fabbricato alto 56 metri.

 

 
10 Piazzale Cialdini
Una stazione di interscambio tra tram e bus, il completamento di un'isolato e un giardino pubblico al posto dell'attuale mercato fisso, che si trasferirà in Piazza XXVII Ottobre.

11 Piazzale Altinate
Ripristino del non più esistente Parco Ponci.

12 Compendio ex ospedale Umberto I
Nei 5 ettari dell'ormai demolito ex ospedale: 40.000 mq di residenze, 6.000 mq di commerciale e 9.000 mq di uffici.

 
immagini progetti 10,11,12
 
 

Direzione Sviluppo del Territorio ed Edilizia
Complesso ex Carbonifera - Viale Ancona 41/63
30172 Mestre - Arch. Oscar Girotto
tel. 041 274914 - oscar.girotto_at_comune.venezia.it

 
 
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. MySpace
  4. Google
  5. Preferiti
  6. Email
Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©