1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Città di Venezia
Home page English
 

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Apertura della nuova Multisala cinematografica "Rossini"

Mercoledì 10 ottobre, a partire dalle ore 15.30

 

    La nuova Multisala cinematografica "Rossini" festeggerà l'avvio della sua attività, mercoledì 10 ottobre, a partire dalle ore 15.30, con una serie di iniziative, tra cui una maratona filmica, curata dall'Assessorato comunale alle Attività Culturali e dal Circuito Cinema, con ingresso libero sino ad esaurimento dei posti.

    Dopo il saluto inaugurale degli assessori comunali alle Attività Culturali, Tiziana Agostini, e ai Lavori Pubblici, Alessandro Maggioni, previsti per le ore 16, la maratona prenderà avvio alle 16.15, in sala 1, con un omaggio a Francesco Pasinetti, nel centenario della sua nascita, che sarà ricordato in sala dallo storico del cinema Carlo Montanaro, e con la proiezione del film "Il canale degli angeli" (1934) e del cortometraggio "Città in festa" (1947).      

    La maratona continua alle ore 18 col documentario "L'uomo che amava il cinema" di Marco Segato, dedicato alla figura dell'appassionato e collezionista cinematografico Piero Tortolina. Seguirà, alle ore 21, l'opera d'esordio del veneziano, Gianni da Campo, "Pagine chiuse" (1968) presentata nella retrospettiva dell'ultima Mostra del Cinema, che sarà preceduta da un incontro con lo stesso autore, a cui parteciperà anche il direttore della Mostra veneziana, Alberto Barbera.

    Negli orari della preapertura (dalle 15.30 alle 21.30) sarà possibile visitare l'intera struttura (comprendente la sala 1, al primo piano, con 300 posti, e le sale 2 e 3, al secondo piano, di 110 posti ciascuna). 

    La normale programmazione del multisala prenderà il via il giorno successivo, giovedì 11 ottobre.

Inaugurato oggi il complesso edilizio "Multisala Rossini"

"Una città complessa e complessiva, Venezia, d'acqua e di terra, che oggi si riappropria di uno spazio dedicato al cinema ma anche alla vita quotidiana dei suoi cittadini grazie all'apertura di un nuovo supermercato in centro storico; struttura, questa del Multisala Rossini, che saprà portare a Venezia anche i concittadini che risiedono in terraferma."

 E' particolarmente soddisfatto il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, al taglio del nastro del complesso edilizio del Multisala Rossini che, negli spazi di quello che fu dapprima il Teatro di San Beneto e quindi il Cinema Rossini, accoglie ora, dopo un raffinato restauro, tre sale cinematografiche (una da 300 posti e due da 110), un bar, un ristorante e un supermercato. Un'idea, ha ricordato il sindaco, partita nel 2004, quando si decise l'acquisto del teatro. "Fu un'operazione sofferta - ha continuato Orsoni - poiché si trattava di capire quale potesse essere l'uso di questo grande spazio, la cui ideale destinazione doveva essere qualcosa che soddisfacesse sia le esigenze pubbliche che quelle private".

Orsoni ha quindi ringraziato l'ex assessore ai Lavori Pubblici, Mara Rumiz, che nella passata amministrazione ha definito gli obiettivi del progetto, l'attuale assessore, Alessandro Maggioni, che ha portato avanti con grande impegno, assieme alla squadra dei dirigenti e dei funzionari dei Lavori Pubblici, gli interventi di ristrutturazione, il direttore delle Attività culturali, Roberto Ellero, "uno dei protagonisti di questa trasformazione", gli uffici della Soprintendenza.  "Questo sforzo delle istituzioni pubbliche - ha concluso il primo cittadino - è stato premiato dall'aver incontrato degli imprenditori che hanno capito l'importanza di questa iniziativa e hanno buttato il cuore oltre l'ostacolo e saputo dare alla città ciò di cui sono capaci grazie alla loro professionalità".

E di momento storico ha parlato, nel suo saluto, l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Alessandro Maggioni, che ha ricordato come l'area ora ristrutturata fosse, fino a poco tempo fa, spazio abbandonato. "Oggi ci troviamo qui a inaugurare questo complesso che viene riconsegnato ai nostri concittadini, dopo due anni di cantiere e in anticipo rispetto al cronoprogramma,  più bello di prima" ha evidenziato l'assessore, ricordando che ciò è stato possibile "grazie ad imprenditori illuminati che hanno sostenuto uno sforzo molto importante assieme all'Amministrazione comunale". "E' stata una sfida - ha concluso Maggioni - che ha portato ad avere in pieno centro storico della nostra città un complesso all'avanguardia anche rispetto agli apparati tecnologici usati, a disposizione di tutti ma soprattutto dei veneziani. Un segnale chiaro che va in controtendenza con l'idea che a volte sentiamo di una Venezia che muore, degradata, che non esiste più. Con questo intervento siamo a dire con convinzione che crediamo in una Venezia che si rilancia, molto viva e che continua a dare sempre più spazi di vita per i suoi residenti e i suoi ospiti, rivolta certamente al futuro e non solo al suo passato".


In allegato i materiali stampa:

Scheda tecnica
brochure
foto


 
 

09.10.2012 - Inaugurazione nuovo complesso Rossini

Inaugurazione nuovo complesso Rossini - taglio del nastro

Inaugurazione nuovo complesso Rossini - taglio del nastro
Servizio Videocomunicazione
 
<< <
  1. ...
> >>
 
 
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. MySpace
  4. Google
  5. Preferiti
  6. Email
valutazione delle performance
Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©