1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Città di Venezia
Home page English
 

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Presentato il nuovo ospedale di Mestre

Presentato il nuovo ospedale di Mestre

 
"Quella di oggi, senza retorica, è una giornata da definire 'storica', non solo per Mestre e per il Veneto ma per l'intero nostro Paese, in quanto è stata realizzata una struttura di un tale livello e qualità, anche dal punto di vista architettonico, davvero difficile, se non impossibile da trovare". Il sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, ha aperto questa mattina con queste parole il suo intervento alla cerimonia di presentazione del nuovo ospedale di Mestre, a cui hanno preso parte, tra gli altri, il vice presidente della Commissione Europea Franco Frattini; il ministro della Salute, Livia Turco; il presidente della Regione Giancarlo Galan; il direttore generale dell'azienda Ulss 12, Antonio Padoan; il presidente di Astaldi Spa, Vittorio Di Paola, in rappresentanza del gruppo di imprese che hanno realizzato l'opera; il patriarca di Venezia Angelo Scola; moltissimi politici e amministratori, tra cui l'ex sindaco di Venezia Paolo Costa.

"Il nuovo ospedale - ha continuato Cacciari - è una grande opera di cui dobbiamo essere orgogliosi, segno tangibile di un risveglio della città testimoniato da altri grandi progetti già pensati per essa, alcuni dei quali realizzati e altri in fase di realizzazione. Sarà ora importante implementare la collaborazione tra Azienda Ulss e Comune, che già esiste, per una riorganizzazione completa dei servizi socio-sanitari territoriali, che dovranno avere la stessa eccellenza di quelli offerti dal nuovo nosocomio."

L'ospedale, è stato sottolineato negli interventi sia di Frattini sia del ministro Turco e del presidente Galan, è una struttura modello dal punto di vista architettonico, perché pensato non solo come luogo di cura ma anche terapeutico, con tanta aria, luce e verde, e dal punto di vista finanziario, visto che è stato realizzato, in appena quattro anni, con un project financing a capitale pubblico-privato innovativo. Sorge su un'area complessiva di 260.000 mq, 110.000 dei quali riservati al verde, ed è dotato di un parcheggio di 1.100 posti auto. Al suo interno si trovano 21 sale operatorie e circa 680 posti letto.

"Oltre ad essere l'ospedale più bello d'Europa - ha assicurato Padoan - sarà anche un luogo di eccellenza sanitaria, a livello nazionale ed europeo, che ospiterà, tra gli altri, la Banca degli Occhi, il Centro protonico per le terapie più avanzate nella lotta ai tumori, la ricerca. Inoltre sarà una parte attiva della nostra città, sia perché facilmente raggiungibile grazie all'efficiente sistema viario realizzato del Comune che alla fermata della Metropolitana regionale di superficie che si troverà a brevissima distanza. All'interno dell'ospedale non ci saranno solo strutture sanitarie, ma anche una grande 'piazza', con bar, ristoranti, negozi, addirittura un asilo nido: un luogo insomma dove i cittadini potranno incontrarsi. L'apertura del nuovo nosocomio è prevista per la Pasqua del prossimo anno."

 

 
 
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. MySpace
  4. Google
  5. Preferiti
  6. Email
valutazione delle performance
Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©