1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Città di Venezia
Home page English

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Acqua alta

Venezia con l'acqua alta è una città vivibile: guarda il video e scopri che l' acqua alta altro non è che una marea elevata, tale da sommergere, in alcuni periodi dell'anno, i punti più bassi di molte fondamente, calli e campi; solo in casi più rari risultano allagate parti estese della città. Questi allagamenti sono per lo più limitati a pochi centimetri di acqua, tanto che, di regola, un normale paio di stivali di gomma è sufficiente per superare le difficoltà.

 

Video che mostra le immagini di Venezia con l'acqua alta per far vedere che Venezia è comunque un acittà vivibile e l'acqua alta dopo poche ore scende nuovamente.

 
 

Venezia ha tratto e trae dall'acqua la sua ragione di essere, la sua grandezza e il suo carattere di città unica al mondo; per questo essere veneziani ha sempre significato essere partecipi di questa "acquaticità", vivendone gli aspetti positivi ed affrontandone senza drammatizzazioni i problemi specifici.

Veduta del Bacino San Marco con l'acqua alta


Tra i problemi tipici di Venezia i più evidenti sono dati dalle particolarità dei trasporti e del traffico acqueo, e dai disagi causati dall' "acqua alta". L' "acqua alta" altro non è che una marea elevata, tale da sommergere con frequenza, in alcuni periodi dell'anno, i punti più bassi di molte fondamente, calli e campi; solo in casi più rari risultano allagate parti estese della città. Questi allagamenti sono per lo più limitati a pochi centimetri di acqua, tanto che, di regola, un normale paio di stivali di gomma è sufficiente per superare le difficoltà. Ciò contrasta con un equivoco diffuso tra chi non conosce di persona il fenomeno, indotto a ritenere, anche dalle informazioni televisive, che "acqua alta" significhi avere l'acqua fino all'ombelico.

 
Acqua alta in Piazza San Marco

Ovviamente non è così: quando si parla, ad esempio di acqua alta "+100 cm.", quel metro rappresenta solo l'aumento di quota rispetto al livello medio del mare (per convenzione è assunto come riferimento il livello medio del mare del 1897 misurato a Punta della Salute). A questa quota solo pochissimi punti della città risultano allagati. L' "acqua alta" è dovuta a cause molteplici legate in primo luogo alle maree astronomiche ed alla disposizione geografica dell'Adriatico, ed esaltate da particolari condizioni meteorologiche. A queste si aggiungono effetti locali interni alla Laguna, provocati dai venti, dalle piogge e, soprattutto in passato, dagli apporti di acque dolci continentali.
 

 

Nell'ultimo secolo la Laguna e la sua funzionalità sono state profondamente modificate dall'azione umana, che ha contribuito, indirettamente, all'accentuazione del fenomeno. Le altezze di marea sono inoltre soggette a variazioni in rapporto a diversi fattori metereologici. In particolare le maree sono più elevate quando la pressione barometrica subisce un notevole abbassamento e/o in presenza di un forte vento di scirocco o di bora. Le più ampie escursioni di marea si verificano di norma nei periodo di novilunio e plenilunio (sizigie), nei periodi di primo ed ultimo quarto di luna (quadratura) è invece più difficile il verificarsi del fenomeno dell'acqua alta. 


 

 
 

Valori caratteristici della marea a Venezia per il periodo dal 1923 al 31/10/1997

Altezza massima
m +1.94
Novembre 4, 1966
Altezza minima
m -1.21
Febbraio 14, 1934
Escursione massima
m 3.15
Ampiezza massima di marea dalla alta alla bassa
m 1.63
28 gennaio 1948; 28 dic 1970
Ampiezza massima di marea dalla bassa alla alta
m 1.46
23-24 febbraio 1928; 25 gennaio 1966

 
 
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. MySpace
  4. Google
  5. Preferiti
  6. Email
valutazione delle performance
Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©