Autorizzazione dispersione ceneri

Descrizione
In data 15 marzo 2011, con deliberazione del Consiglio Comunale n° 42, è  stato approvato il regolamento comunale "Affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione di defunto".
Il regolamento prevede che nel Comune di Venezia le ceneri derivanti da cremazione di defunto possano essere disperse nei seguenti  luoghi:
1) area denominata "GIARDINO DEL RICORDO" posta all'interno del cimitero di:
    SAN MICHELE in Isola; 
    MESTRE Centro  
    MARGHERA  

2) area privata,  all'aperto e fuori dal centro abitato, con il consenso del proprietario;
 
3) in natura e specificatamente nei seguenti luoghi:
-  Bosco di Mestre (area del Bosco di Zaher retrostante il monumento commemorativo);
-  Mare Adriatico a 700 metri dalla costa;
-  Laguna Nord: nella zona retrostante il Cimitero di San Michele lato sud; 

Dove presentare la richiesta
La richiesta di rilascio dell'autorizzazione alla dispersione delle ceneri derivanti da cremazione di defunto deve essere presentata all'Ufficiale dello Stato Civile che ha formato l'atto di morte ed è assoggettata all'imposta di bollo (€ 16,00).

 
 

Cosa allegare alla richiesta

a) La documentazione attestante l'espressione di volontà del defunto e cioè:
         - disposizione testamentaria (testamento pubblico/olografo pubblicato ai sensi dell'art. 606 del Codice Civile);
oppure
         - l'iscrizione, certificata dal rappresentante legale,  ad associazioni riconosciute aventi tra i propri fini quello della cremazione e dispersione dei cadaveri dei propri associati;
oppure
         -  dichiarazione resa ai sensi dell'art. 47 del DPR 445/2000 con la quale i parenti più prossimi, individuati ai sensi degli artt. 74 e seguenti del codice civile, dichiarano all'unanimità di essere a conoscenza che il de cuius aveva espresso in vita la volontà che le proprie ceneri fossero disperse nonchè il luogo di dispersione delle stesse;
       oppure
        -  dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, resa ai sensi dell'art. 47 del DPR 445/2000, con la quale il coniuge o, in difetto, il parente più prossimo individuato ai sensi degli artt. 74 e seguenti del Codice Civile, e in caso di concorrenza di più parenti dello stesso grado, all'unanimità, dichiara/dichiarano il luogo in cui il de cuius voleva che le proprie ceneri fossero disperse (dichiarazione da effettuare unicamente in presenza di testamento contenente la sola manifestazione di volontà del de cuius alla dispersione delle ceneri)

 
 
 

b)  se trattasi di richiesta di rilascio di autorizzazione per la dispersione in area privata dovrà essereacquisita preventivamente la dichiarazione di consenso del proprietario.

 

c) in caso di dispersione delle ceneri di cittadino straniero deceduto all'estero, oltre ai documenti di cui ai punti a) e b) è necessario produrre il certificato di morte tradotto in lingua italiana e, se previsto, debitamente legalizzato oppure  in modello plurilingue; va inoltre prodotta documentazione attestante l'avvenuta cremazione debitamente tradotta e legalizzata.

 
 

Procedure
Gli interessati saranno contattati dall'Ufficio di Polizia Mortuaria del Comune di Venezia per concordare la data e l'ora della dispersione, il mezzo di trasporto delle ceneri, l'individuazione del "cerimoniere"  e per il pagamento (se dovuto) della tariffa per la dispersione.

 
 

Tempi
I tempi della conclusione del procedimento sono indicati in 40 giorni dal momento della comunicazione dalla data di protocollazione dell'istanza.

Costi
- Sia l'istanza che l'autorizzazione sono assoggettate all'imposta di bollo (€ 16,00).
- Eventuale pagamento della tariffa di dispersione e del  servizio del cerimoniere.

Sedi orari e contatti
 

 

Nota bene: per l'introduzione delle ceneri in Italia è necessario essere in possesso dell'autorizzazione al trasporto rilasciata dal Consolato Italiano competente per territorio.

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su