Scarichi reflui

Per adeguare gli scarichi reflui residenziali di abitazioni localizzate nel Comune di Venezia esistono 4 diverse procedure:
 
Per abitazioni ubicate in Centro storico o nella gronda lagunare ovvero con gli scarichi che sversano in laguna:
1) approvazione piano di adeguamento scarichi ex legge speciale di venezia n 206/95
2) attestazione di invarianza di carico inquinante ex lege speciale per venezia n 206/95

Per abitazioni ubicate in Centro storico e isole allacciate ad una depuratore comunale:
3) allacciamenti ai depuratori comunali ai sensi della legge speciale n.206/95 e dell'ordinanza sindacale n. 576 del 6 luglio 2009

Per abitazioni ubicate in terraferma o in Centro storico e isole che scaricano per dispersione su terreno o acque superficiali all'esterno della conterminazione lagunare:
4) autorizzazione allo scarico per dispersione nel terreno mediante subirrigazione e allo scarico in corpo idrico superficiale ai sensi del D.lgs. n.152/2006 e succ.modifiche e Piano Tutela Acque Regione Veneto del 2009.
 

Piano di adeguamento fognario agli scarichi ex Legge Speciale di Venezia n. 206/95

Il D.P.R. n. 962 del 20 settembre 1973 detta norme per la tutela della Città di Venezia e del suo territorio dagli inquinamenti delle acque.
 
La Legge Speciale per Venezia n. 206 del 31 maggio 1995 all' art. 1 comma 3 prevede che:
 
"Negli ambiti indicati nel comma 1 (Venezia e Chioggia), non dotati di fognature dinamiche, è consentito lo scarico delle acque reflue provenienti dagli insediamenti civili di cui ai commi undicesimo, dodicesimo e tredicesimo dell'articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 20 settembre 1973, n. 962, dalle aziende artigiane produttive, ancorché non rientranti nella tipologia di cui all'articolo 17 del piano regionale di risanamento delle acque, approvato con Delibera del Consiglio Regionale del Veneto n. 962 del 1° settembre 1989, dagli stabilimenti ospedalieri, dagli enti assistenziali e dalle aziende turistiche ricettive e della ristorazione, purché sottoposte a trattamenti individuali secondo i progetti approvati dai Comuni.
I privati e gli altri soggetti non compresi nel precedente periodo, e più in generale tutti coloro che utilizzano scarichi di natura civile, provvedono a dotarsi di sistemi di trattamento in esecuzione dei progetti di massima di cui al comma 1 del presente articolo e con le modalità e i tempi indicati dai sindaci dei comuni di Venezia e di Chioggia..."

All'interno della conterminazione lagunare di Venezia, l'autorizzazione allo scarico in Laguna e sul suolo è rilasciata dal Magistrato alle Acque di Venezia (MAV).

PROCEDURE per SCARICHI CHE SVERSANO in LAGUNA
 
A) Approvazione del progetto di adeguamento fognario.

L'adeguamento fognario è dovuto ai sensi della Legge 206/95.
L'istanza per l'approvazione del progetto di adeguamento fognario residenziale e produttivo va inoltrata al Comune, Direzione Servizi al Cittadino e Imprese - Settore Autorizzazioni Ambientali - Servizio Sportello Autorizzazioni Acque Reflue ed è possibile scaricare il modello dell'istanza A e gli schemi dei manufatti fognari qui di seguito.

 

Terminati i lavori, il Magistrato alle Acque di Venezia effettua il sopralluogo per la verifica della corretta esecuzione del progetto approvato e rilascia l'autorizzazione finale allo scarico in Laguna. 

 

B) Attestazione per invarianza di carico inquinante

Nel caso i cui i lavori edilizi sono tali da lasciare invariato il carico inquinante dello scarico refluo in laguna e che sussista l'impossibilità di adeguare l'impianto fognario ai sensi di legge, è data l'opportunità di presentare l'istanza per l'attestazione del progetto di adeguamento fognario.
L'istanza per l'attestazione del progetto di adeguamento fognario va inoltrata al Comune, Direzione Servizi al Cittadino e Imprese - Settore Autorizzazioni Ambientali - Servizio Sportello Autorizzazioni Acque Reflue ed è possibile scaricare il modello dell'istanza B qui di seguito.

 
 

PROCEDURA di ALLACCIAMENTO al DEPURATORE COMUNALE

C) Approvazione del progetto di regolare allacciamento

Nel caso in cui gli scarichi reflui residenziali del Centro storico ed isole possano essere collettati ad una rete fognaria non gestita da VERITAS afferente ad un depuratore comunale occorre presentare, ai sensi della Legge 206/95, l'istanza per l'approvazione del progetto di regolare allacciamento.

L'istanza per l'approvazione al regolare allacciamento al depuratore comunale va inoltrata al Comune di Venezia, Direzione Servizi al Cittadino e Imprese - Settore Autorizzazioni Ambientali - Servizio Sportello Autorizzazioni Acque Reflue ed è possibile scaricare il modello dell'istanza (fac -simile istanza C) e lo schema della condensa grassi, qui di seguito.

 

Terminati i lavori, l'Ufficio Opere di Urbanizzazione primaria del Comune di Venezia effettua il sopralluogo per la verifica della corretta esecuzione del progetto approvato e la Direzione Servizi al Cittadino e Imprese - Settore Autorizzazioni Ambientali - Servizio Sportello Autorizzazioni Acque Reflue  rilascia l'autorizzazione finale del regolare allacciamento al depuratore comunale.

Autorizzazione allo scarico nel suolo o acque superficiali ai sensi del D.Lgs. 152/2006, ai sensi del Piano Tutela Acque Regione Veneto approvato con DGRV n. 107 del 5.11.2009 e successive modifiche e Deliberazione del Comitato dei Ministri del 04.02.1977

PROCEDURA di SUB-IRRIGAZIONE e/o SCARICO in ACQUE SUPERFICIALI
 

D) Approvazione progetto adeguamento scarico sul suolo o acque superficiali.

Nel caso in cui gli scarichi fognari residenziali scarichino direttamente nel terreno o in acque superficiali occorre presentare la domanda di autorizzazione allo scarico di acque reflue mediante sistema di subirrigazione e/o scarico in acque superficiali ai sensi del D. Lgs. 152/2006.

L'istanza per l'approvazione dell'autorizzazione allo scarico nel suolo o acque superficiali va inoltrata al Comune di Venezia, Direzione Servizi al Cittadino e Imprese - Settore Autorizzazioni Ambientali - Servizio Sportello Autorizzazioni Acque Reflue ed è possibile scaricare il modello dell'istanza (fac -simile istanza D). 

La documentazione da presentare è contenuta nell'ALLEGATO D

 

Terminati i lavori, un tecnico di VERITAS effettua il sopralluogo per la verifica della corretta esecuzione del progetto approvato e la Direzione Servizi al Cittadino e Imprese - Settore Autorizzazioni Ambientali - Servizio Sportello Autorizzazioni Acque Reflue  rilascia l'autorizzazione finale allo scarico nel suolo e/o acque superficiali.

DOCUMENTI UTILI

 
 
 
 
 
 

SCHEMI DEI MANUFATTI FOGNARI PER L'ADEGUAMENTO DEGLI SCARICHI AI SENSI DELLALEGGE 206/95

 
 
 

AVVISO

Il provvedimento finale di autorizzazione allo scarico rilasciato dal MAV, il provvedimento di attestazione per invarianza di carico inquinante, l'autorizzazione all'allacciamento a un depuratore comunale, l'autorizzazione allo scarico in subirrigazione e l'autorizzazione allo scarico in acque superficiali, rilasciate dal Comune, Direzione Servizi al Cittadino e Imprese - Settore Autorizzazioni Ambientali - Servizio Sportello Autorizzazioni Acque Reflue, costituiscono documentazione necessaria al fine del rilascio del certificato di agibilità ai sensi del DPR n.280 del 2001 e succ. modifiche ed integrazioni.

Riferimento Uffici

Direzione Servizi al Cittadino e Imprese
Settore Autorizzazioni Ambientali
Servizio Sportello Autorizzazioni Acque Reflue
Campo Manin, San Marco 4023 | 30124 Venezia
Responsabile Servizio: Gustavo De Filippo
Tel. 041 274 7976 - 8471
mail: servizio.acque@comune.venezia.it
pec: protocollo@pec.comune.venezia.it

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su