Storia della Rete degli URP

vai alla pagina dell'ufficio relazioni con il pubblico
 
 

Istituita su indicazione legislativa (art. 8, comma e, L. 150/2000), la Rete degli Urp del territorio comunale nasce per venire incontro alle esigenze degli operatori a contatto con il pubblico, in caso di domande particolarmente complesse, e per facilitare i cittadini/clienti nell'identificare le competenze e i ruoli dei diversi enti presenti nel territorio
Il Protocollo d'intesa, proposto dal Comune di Venezia con le sue Municipalità, è stato sottoscritto dai rappresentanti degli Enti che insistono sul territorio comunale: la Prefettura, la Questura, l'Azienda ULSS 12, la Camera di Commercio, l'Agenzia delle Entrate, l'INPS, Vesta S.p.A., la Provincia di Venezia e la Regione del Veneto.
Tutti i soggetti hanno manifestato l'esigenza di portare avanti una politica sinergica finalizzata al rafforzamento e al sostegno dell'attività dei rispettivi URP e di favorire la comunicazione e l'integrazione fra le attività e i servizi delle strutture pubbliche presenti nel territorio, al fine di migliorare il rapporto con il cittadino e con le imprese e di rispondere in modo tempestivo e sempre più efficace ai bisogni della collettività.
Il protocollo d'intesa prevede:

  • la realizzazione di tavoli di lavoro per il confronto sulle materie della comunicazione istituzionale, esterna ed interna, per favorire lo scambio e la circolazione delle informazioni;
  • la programmazione e la realizzazione di iniziative comuni di carattere formativo e informativo, informatico ed editoriale, volte a creare un'immagine unitaria e trasparente della rete nella relazione con i cittadini;
  • la definizione di proposte e progetti finalizzati ad avvicinare sempre più le Istituzioni ai cittadini.

Le attività della Rete, la cui istituzione risale alla fine del 2005, hanno coinvolto tutti i partner. Tra il 2006 e il 2007 sono stati organizzati diversi incontri, i primi dei quali hanno affrontato il tema dell'immigrazione. Esperti della Prefettura, della Questura, della USSL, della Regione e dell'Agenzia delle Entrate hanno illustrato le specifiche competenze, realizzando per gli operatori della comunicazione degli URP del territorio veneziano, un indispensabile trasferimento di conoscenze e informazioni, di fatto una vera e propria formazione. Non è infatti più possibile pensare che ogni sportello sia di supporto ai cittadini solo per ciò che riguarda il proprio Ente. È necessario invece poter fornire un'adeguata informazione di primo livello e facilitare l'accesso a tutti i servizi di cui i cittadini hanno bisogno.
Altri temi al centro del confronto tra i partner della Rete sono stati quelli dei "contributi" (esenzioni, agevolazioni, assegni), le procedure per la registrazione anagrafica degli immigrati comunitari, la leggibilità e l'accessibilità della comunicazione pubblica nel rispetto delle indicazioni della legge Stanca.

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su