Valutazione di Impatto Ambientale - VIA

La Valutazione d´Impatto Ambientale (VIA) è una procedura che si pone i seguenti obiettivi:
- prevedere e stimare gli effetti diretti ed indiretti di un progetto sull'ambiente, nei suoi vari aspetti (da quelli naturali a quelli antropici, socio-economici e culturali);
- identificare e valutare le possibili alternative, compresa la non realizzazione del progetto (cosiddetta alternativa zero);
- stabilire le condizioni per la realizzazione e l'esercizio delle opere e degli impianti indicando le misure per la minimizzazione o eliminazione degli impatti relativi.

1) Prima parte

La disciplina si basa sul principio dell'azione preventiva, finalizzata ad evitare sin dall'inizio i fenomeni di inquinamento e di perturbazione dell'ambiente anziché combatterne successivamente gli effetti.
La materia è stata regolamentata a livello regionale con la Legge regionale 18 febbraio 2016, n. 4 (BUR n. 15/2016) "Disposizioni in materia di valutazione di impatto ambientale e di competenze in materia di autorizzazione integrata ambientale", che disciplina le procedure di valutazione di impatto ambientale (VIA) e di verifica di assoggettabilità relative alle tipologie progettuali di cui all'Allegato A in conformità a quanto previsto dagli articoli 6 e 7 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 "Norme in materia ambientale" e successive modificazioni. Per quanto non espressamente previsto si applica la normativa statale e dell'Unione europea in materia ambientale (Direttive 2011/92/Ue e 97/11/CE).

Visualizza la Legge regionale 18 febbraio 2016, n. 4 (BUR n. 15/2016) Disposizioni in materia di valutazione di impatto ambientale e di competenze in materia di autorizzazione integrata ambientale.

2) Seconda parte

A livello nazionale la normativa è stata aggiornata dal Decreto Legislativo 152/2006 Parte Seconda, successivamente modificato e integrato da successivi decreti, che costituisce attualmente il riferimento generale per lo svolgimento delle procedure di VIA. La normativa attribuisce allo Stato, alle Regioni e alle Province il ruolo di Autorità Competenti in materia. A questi Enti spetta quindi la responsabilità di governare il processo di Valutazione. L'amministrazione comunale, tuttavia, può presentare proprie osservazioni, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi per tutti i progetti che interessino direttamente o indirettamente il proprio territorio.

Visualizza il D. Lgs. 152/2006 Parte Seconda.

3) Terza Parte

Compito del Settore Tutela e Benessere Ambientale è quello di coordinare i vari uffici comunali affinché sia organizzato e definito il documento contenente le osservazioni di competenza comunale. Nel caso di progetti assoggettati a VIA, o anche sottoposti a verifica preliminare (screening), il proponente deposita presso il Comune la documentazione progettuale e di valutazione ambientale per la consultazione da parte del pubblico. L'ufficio comunale preposto è il Servizio Programmazione pulizia della città, Valutazioni Ambientali, Osservatorio Naturalistico e Ambientale, che ha sede in Campo Manin - San Marco 4023, 30124 Venezia.

Vai alla pagina del Settore Tutela e Benessere Ambientale.

Vai alla pagina del Servizio Programmazione pulizia della città, Valutazioni Ambientali, Osservatorio Naturalistico e Ambientale.

Per poter visionare la documentazione si prega di prendere appuntamento al numero 041.274.7973 o inviare una mail all'indirizzo servizio.ambiente@comune.venezia.it.

 

Contatti

Direzione Sviluppo del Territorio e Città Sostenibile
Settore Tutela e Benessere ambientale
Servizio Programmazione pulizia della città, Valutazioni Ambientali, Osservatorio Naturalistico e Ambientale
Campo Manin - San Marco, 4035 - 30124 Venezia
Tel. 041 274 7973 - Fax 041 274 7978
servizio.ambiente@comune.venezia.it

 

Materiali utili

IN AGGIORNAMENTO
 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su