Modulistica IMU

In base alla semplificazione degli adempimenti amministrativi, le Dichiarazioni e le Autocertificazioni presentate ai fini ICI mantengono la loro validità ai fini IMU in quanto compatibili.
 
I moduli compilati e sottoscritti possono essere consegnati nei seguenti modi:
 
E' possibile utilizzare la procedura on line per la compilazione e l'invio delle autocertificazioni e dichiarazioni IMU-TASI che permette un inserimento formalmente corretto dei dati collegandosi al:

DICHIARAZIONE IMU

Con Decreto Ministeriale n. 23899 del 30/10/2012 è stato approvato, con le relative istruzioni, il modello di dichiarazione agli effetti dell'imposta municipale propria da utilizzare a decorrere dall'anno di imposta 2012
 
 
L'ufficio tributi ha predisposto una guida pratica, che individua alcune delle casistiche per le quali il contribuente è obbligato a presentare. Per reperire la guida, consulta la pagina del vocabolario IMU dedicata alla:
 
Per tutto ciò non espressamente indicato nella guida, si rinvia alle Istruzioni per la compilazione della Dichiarazione IMU sopra riportate.

DICHIARAZIONE IMU-TASI ENTI NON COMMERCIALI (ENC)

Con il Decreto Ministeriale del 26 giugno 2014 è stato approvato il modello di Dichiarazione IMU e TASI, con relative istruzioni, per gli Enti non commerciali.

 
Per maggiori informazioni sugli Enti in questione, si rinvia alla sezione del vocabolario IMU dedicata a tale argomento:

MODULISTICA VARIA

 

In caso di soggetto deceduto o sottoposto ad amministrazione di sostegno, gli eredi o l'amministratore di sostegno dovranno utilizzare la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà pubblicata di seguito

 
Per reperire il modulo della Domanda di definizione agevolata delle controversie pendenti, consulta la pagina degli Istituti a tutela del contribuente dedicata a:
 
modulistica aggiornata all'1 agosto 2017

Per reperire i modelli F24 consulta la pagina del vocabolario dedicata a tale argomento:

 

Ufficio Tributi

consegnando direttamente presso le sedi dell'Ufficio Tributi di:
  • Venezia, San Marco 4030
  • Mestre, Via Forte Marghera, 111
 
Per conoscere gli orari dell'Ufficio Tributi consulta la pagina dedicata a:
 
 

 

Protocollo Generale

consegnando la documentazione agli sportelli del Protocollo Generale di:
  • Venezia, S.Marco 4136
  • Mestre, Via Cà Rossa 10/C
oppure presso tutti gli sportelli di Protocollo Generale Decentrati, Isole e Terraferma.
  
Gli orari di apertura degli sportelli sono:
dal Lunedì a Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
 

 

Servizio Postale

inviando la documentazione tramite il servizio postale ai seguenti indirizzi:
  • San Marco 4030 - 30124 Venezia (VE)
  • Via Forte Marghera, 111 - 30174 Mestre (VE)
 

 

FAX

inviando per fax la documentazione ai seguenti n.:
  • 041 2744050 (Venezia)
  • 041 2746045 (Mestre)

allegando copia del documento d'identità.

 

 

PEC (Posta Elettronica Certificata)

inviarndo la documentazione per PEC all'indirizzo:
 

ISTRUZIONI PER L'INVIO CON PEC

Per ottenere un numero di protocollo  dedicato deveessere inviata una mail PEC per ogni singolo documento presentato(si richiede particolare attenzione da parte dei professionisti in quanto invii cumulativi di più documenti con unica mail otterranno un solo numero di protocollo per tutti).

Il documento, in formato PDF, dovrà risultare in un unico file comprensivo della copia del documento d'identità e degli eventuali allegati (evitare assolutamente l'invio di scansioni di documenti con un file per ogni pagina).

Attenzione: in assenza del documento d'identità, il documento trasmesso si considera come non presentato.

Si consiglia di conservare l'originale del documento inviato e la ricevuta di avvenuta consegna della PEC.

Si raccomanda di seguire la presente procedura per garantire il corretto invio tramite PEC:

  • compilazione del modulo cartaceo (solo l'originale, non compilare né inviare copie meccanografiche e/o copie per il contribuente)
  • firma autografa da parte del dichiarante;
  • scansione del modello cartaceo firmato, della carta d'identità e degli eventuali allegati e creazione di un unico file in formato "pdf" nominato nel seguente modo:
CODICE FISCALE(del contribuente)_TIPO DOCUMENTO_ANNO(Es. snrmrl03l63l736w_dichiarazioneIMU_2012)
Nel tipo documento va indicato DICHIARAZIONE IMU / AUTOCERTIFICAZIONE IMU / RIMBORSO ICI / RIMBORSO IMU / ecc.
Nell'anno indicare l'anno d'imposta al quale si riferisce il documento inviato, in caso di istanza di rimborso indicare l'annualità meno recente interessata al rimborso.
 
  • invio del documento in formato pdf nella casella di posta elettronica certificata, indicando nell'oggetto il nome del file trasmesso, all'indirizzo:

INVII DA PARTE DI PROFESSIONISTI E DEI CENTRI DI ASSISTENZA FISCALE

L'art. 17 del Regolamento IMU consente l'invio anche tramite posta elettronica certificata da parte del professionista che assiste il contribuente.
In tal caso, è necessario inviare una mail per ogni contribuente e per ogni documento presentato.
Il professionista titolare della PEC è inoltre  tenuto a consegnare al contribuente copia della ricevuta di avvenuta trasmissione della mail inviata al Comune a dimostrazione dell'invio e del suo contenuto per eventuali accertamenti successivi da parte del Comune.
 

 

 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su