Le priorità dell'Unione Europea

Bandiere dell'Unione

La Commissione Europea ogni anno focalizza un insieme coerente di priorità di strategia politica e, conseguentemente, di priorità di comunicazione. 

Il servizio Europe Direct Venezia Veneto diffonde le priorità annuali di comunicazione della Commissione innanzitutto attraverso la regolare attività di sportello (le informazioni date all'utenza, anche sul sito web, la distribuzione dei materiali informativi), ma anche attraverso l'attività nelle scuole con i percorsi didattici per i giovani e attraverso l'organizzazione di specifici eventi mirati a singole priorità.

1. Occupazione, crescita e investimenti
La priorità assoluta della Commissione europea è rilanciare la crescita in Europa e aumentare il numero dei posti di lavoro senza creare nuovo debito.

2. Mercato unico digitale
La Commissione desidera che tutti abbiano un migliore accesso ai beni e servizi digitali e ad un’infrastruttura ad alta velocità affidabile, e che tutti possano sfruttare appieno i vantaggi dell’economia digitale.

3. Unione dell'energia e clima
La Commissione punta a garantire ai cittadini e alle imprese la disponibilità di energia sicura,ecocompatibile e a prezzi ragionevoli.

4. Mercato interno
Per l’Unione europea l’integrazione delle economie è il miglior modo per poter affrontare le sfide della globalizzazione.
L’UE ha bisogno di completare il mercato interno dei prodotti e servizi e farne la rampa di lancio per consentire alle imprese e alle
industrie di operare nell’economia mondiale. Così si crea crescita e occupazione.

5. Unione economica e monetaria
Per affrontare la crisi economica mondiale, l’Unione europea e gli Stati membri hanno adottato misure coraggiose e senza precedenti, che non sono sempre state facili, specie per i cittadini, e che a volte non hanno ottenuto sufficientemente conto delle conseguenze sociali.

6. Libero scambio UE-USA
La Commissione europea sta attualmente negoziando un accordo commerciale con gli Stati Uniti allo scopo di aprirsi il più possibile agli scambi e agli investimenti reciproci e rilanciare l’occupazione e la crescita sui due versanti.

7. Giustizia e diritti fondamentali
L’ Unione Europea non è soltanto un mercato comune per i beni e i servizi. Si fonda su valori della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell’uguaglianza, dello Stato di diritto e del rispetto dei diritti umani. Nel combattere il terrorismo, la tratta di esseri umani, il contrabbando e la criminalità informatica, la Commissione non perderà di vista questi valori.

8. Migrazione
Le migliaia di migranti che mettono la loro vita a repentaglio per raggiungere l’unione europea rappresentano un fenomeno che ha scosso il mondo intero. Nessun paese europeo è in grado, né dovrebbe essere messo in condizioni di affrontare queste forti pressioni migratorie da solo. L’UE sta intensificando gli sforzi per salvare vite umane, combattere la tratta di esseri umani e collaborare con i paesi di origine e transito.

9. L'UE a livello mondiale
La crisi politica in Ucraina e le tensioni del Medio Oriente hanno messo in evidenza come l’Unione europea abbia bisogno di una politica estera comune e più forte.

10. Cambiamento democratico
Negli ultimi anni si è diffusa la percezione che l’Unione europea sia distante dalla gente e troppo burocratica.I cittadini si aspettano dall’Unione un intervento concreto per risolvere importanti sfide economiche e sociali. I programmi di lavoro della Commissione Junckere tengono conto riducendo notevolmente il numero delle nuove iniziative, mettendo da parte alcune proposte precedenti e riesaminando le normative vigenti.

Vai al sito di Juncker, Presidente della Commissione europea
 

  • Per il 2013 il servizio ED si basa sulle seguenti priorità:

1.Strategia per la crescita "Europa 2020" crescita INTELLIGENTE, sviluppando un'economia basata sulla conoscenza e sull'innovazione, crescita SOSTENIBILE, promuovendo un'economia a basse emissioni di carbonio, efficiente sotto il profilo delle risorse e competitiva, crescita INCLUSIVA, promuovendo un'economia con un alto tasso di occupazione, che favorisca la coesione sociale e territoriale

2."Youth on the move" una delle iniziative faro della Strategia 2020 sulla mobilità internazionale

3. Diritti dei cittadini UE in primis i diritti fondamentali e di non discriminazione (nazionale, sessuale, religiosa, disabile, ecc.), la libera circolazione e soggiorno, il diritto di voto alle elezioni comunali ed europee, il diritto di presentare  petizioni al PE

4. 2013 Anno europeo dei cittadini, sensibilizzando il pubblico sul diritto di risiedere liberamente nell'UE, informando su come beneficiare dei diritti e delle politiche dell'UE,  incentivando la partecipazione attiva dei cittadini al processo decisionale dell'Unione,  stimolando il dibattito europeo e rafforzando della coesione e la reciproca comprensione

5. Elezioni Parlamento europeo 2014 iniziando l'attività informativa

Vai al discorso sullo stato dell'Unione di Barroso, Presidente della Commissione europea
Il programma di lavoro della Commissione europea per il 2013

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su