Polizia Municipale, un altro spacciatore colto in flagranza al parco Albanese


    Non conosce sosta la lotta allo spaccio di strada condotta dal Nucleo di Polizia giudiziaria della Polizia municipale del Comune di Venezia.

    Questa mattina, al Parco Albanese di Mestre, sei agenti in abiti civili, coadiuvati dal cane antidroga “Luna” e dall'utilizzo di telecamere nascoste, hanno colto in flagranza di spaccio l'ennesimo spacciatore, che aveva appena venduto della marijuana ad una coppia di fidanzatini ventenni i quali, subito dopo l'acquisto, avevano steso un telo al sole vicino alla piscina ed avevano iniziato la preparazione del “joint”. L' “imbosco ” dello stupefacente è stato scovato grazie al fiuto di Luna sotto ad un fitto cespuglio vicino al Centro civico del parco.

    Lo spacciatore, 25enne del Gambia regolarmente munito di permesso di soggiorno per motivi umanitari, è stato immediatamente fermato dagli operatori della Municipale e identificato. Il ragazzo era già stato colto in flagranza di spaccio nel Parco Albanese altre tre volte. Il 18 settembre 2015 era stato denunciato a piede libero; il 20 gennaio 2016 era stato arrestato e rilasciato dopo una notte passata nella cella della polizia municipale; il 6 aprile scorso di nuovo  denunciato a piede libero.

    I controlli antidroga al parco proseguiranno senza soluzione di continuità.

Venezia, 24 giugno 2016

 
una fesa dell'operazionecontrolli con i cani antidroga

 
 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su