La Città funzionale

La Città funzionale

Solo con una idea precisa dell'area metropolitana, delle infrastrutture e delle vocazioni espresse dalle varie parti della città si possono decidere le funzioni da privilegiare.

Uno dei tratti distintivi di questo PAT è stato quello di pensare simultaneamente lo sviluppo delle nuove polarità, per evitare dispersioni, doppioni, sovrapposizioni e consumo incoerente del territorio.

 
 
  • Marghera e la sua zona industriale hanno un rilievo regionale e nazionale e Il PAT ne conferma e ne valorizza la vocazione industriale.
  • L'area di Zelarino, per la quale si conferma la funzione sanitaria, al servizio non solo di Venezia ma dell'intera area metropolitana.
  • I due assi paralleli di via Torino e del Vega, che stanno sempre più diventando il polo strategico dell'università, della ricerca e dell'innovazione.
  • Il centro di Mestre, dove il chilometro della cultura (tra musei, cinema, biblioteche) è già in divenire. 
 
La Città funzionale

In questo contesto il "Quadrante Tessera/ Città dello Sport e Intrattenimento" è destinato ad essere polo di servizi sovracomunali dello Sport e del tempo libero.

 
 

Piano di Assetto del Territorio.

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su