Sostegno al settore della pesca nella laguna di Venezia

La pesca, settore su cui si fonda da sempre la cultura e la storia di Venezia e della sua laguna, continua ad assumere una forte valenza strategica per lo sviluppo della città e l'Amministrazione ne promuove pertanto lo sviluppo. All’interno della Programmazione comunitaria 2014-2020 il Comune di Venezia valorizzerà il coordinamento con i Gruppi di azione locale (FLAGs) della fascia costiera del Veneto (VeGAC-Gruppo di Azione Costiera Veneziano e Chioggia e delta del Po), soggetti catalizzatori di partenariati e finanziamenti per l’attuazione degli interventi nel settore della pesca e dell'acquacoltura previsti dal Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP).

 

 

Iniziative svolte con VeGAC

A luglio 2012 il Comune di Venezia ha aderito al VEGAC (Delibera G.C. n. 383 del 26.07.2012) per l’attuazione degli interventi nel settore della pesca e dell’acquacoltura.

Successivamente ha partecipato a bandi attuativi del PSL “Pesca e innovazione sulla costa veneziana” redatto dal VeGAC a giugno 2012 in coerenza con quanto previsto dall’Asse 4 del FEP 2007-2013, con i seguenti progetti:
•    DGC n. 482 del 13/09/2013 – Valorizzazione delle strutture per l'ittiturismo presenti nella laguna di Venezia e in quella di Caorle-Bibione (cosiddetto progetto casoni). Il Comune di Venezia ha partecipato in qualità di capofila al bando di attuazione del PSL con il progetto per la valorizzazione delle strutture per l'ittiturismo, a cui aderisce anche il Comune di Caorle. In particolare la Direzione Commercio e Attività produttive è stata coinvolta ai Tavoli Tecnici regionali “Norme igienico-sanitarie nelle attività di pesca-ittiturismo”, incontri volti alla definizione del quadro normativo per l’adeguamento dei manufatti e delle barche allo svolgimento delle attività di ittiturismo e pesca-turismo.
•    DGC n. 481 del 13/09/2013 per i seguenti progetti:
           - Implementazione, sviluppo e messa a punto di un Sistema Informativo di tracciabilità delle produzioni alieutiche, progetto gestito dal Comune di Cavallino;
           - Messa a punto di un'attività di gestione-allevamento sperimentale di molluschi bivalvi della specie tartufi in laguna di Venezia, progetto della Cooperativa lavoratori piccola pesca Pellestrina;
           - Messa a punto di tecniche di ripopolamento attivo e gestione della risorsa Sepia Officinalis nel bacino nord della laguna di Venezia e nella fascia costiera del Compartimento Marittimo di Venezia, progetto della Cooperativa San Marco e pescatori di Burano.

 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su