Network GDITS: la rete territoriale italiana per il turismo sostenibile

I componenti del Network GDITS
Il Network GDITS

Venezia, Roma, Milano, Firenze, Napoli e Rimini unite per la sostenibilità e competitività del turismo

La Città di Venezia insieme ad alcune tra le principali mete turistiche in Italia fanno rete per sviluppare azioni unitarie per migliorare la sostenibilità e la competitività del turismo, per favorire un turismo sempre più impegnato nell’impiego di energie pulite, protezione del patrimonio e salvaguardia dell’integrità naturale e culturale, strutture ricettive capaci di limitare l’impatto ambientale, trasporti più sostenibili.

Il 25 ottobre 2013 il Comune diVenezia, Roma Capitale, Comune di Milano, Comune di Firenze, Comune di NapoliRimini e la sua Riviera (rappresentate dalla Provincia di Rimini) hanno sottoscritto il Protocollo d’intesa per l’istituzione di un network delle “Grandi Destinazioni Italiane per un Turismo Sostenibile”(GDITS). Leggi di più sul Network GDITS

La creazione del Network Grandi Destinazioni Italiane per un Turismo Sostenibile (GDITS) rappresenta un punto di riferimento unitario e un primo passo per lo sviluppo di una rete più vasta, su scala nazionale e internazionale, delle grandi destinazioni turistiche di massa impegnate per un turismo sostenibile.

Il Network aspira a sviluppare e favorire politiche e buone pratiche di turismo sostenibile e a scambiare esperienze, facendo rete con le destinazioni che vorranno farne parte, coinvolgendo attivamente gli stakeholders territoriali in un’ottica partecipativa. Perché insieme si ottengono migliori risultati. 

Gli ultimi dati ISTAT disponibili indicano che nel territorio provinciale delle città che fanno parte del Network GDITS si concentra circa un terzo degli arrivi nazionali e internazionali delle strutture ricettive alberghiere e complementari Italiane che, in valori assoluti, corrisponde ad oltre27 milioni di arrivi per circa 75 milioni di presenze.

Per affrontare tale sfida occorre prendere decisioni ponderate sulla base di dati e informazioni utili. Queste informazioni possono provenire da indicatori specifici, che non si limitano a misurare un singolo aspetto commerciale, come il numero di visitatori o la spesa giornaliera, ma combinano informazioni su problematiche locali rilevanti. Il Network GDITS ha preso parte attiva nel 2014 alla sperimentazione del progetto ETIS European Tourism Indicator System, sostenuto dall'Unione europea e ideato per misurare i livelli di sostenibilità ambientale, economica e sociale delle principali destinazioni turistiche europee: sono 100 le città che aderiscono all'ETIS, compresa la Città di Venezia.

Per saperne di più, consulta la documentazione presentata in occasione della BIT 2015 a Milano al convegno "Il sistema di indicatori di sostenibilità turistica della Commissione Europea: la sfida concreta per il successo delle destinazioni turistiche". Leggi qui i materiali del convegno

 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su