Natura e biodiversità

Il territorio del Comune di Venezia, distribuito tra la terraferma, gronda lagunare, laguna e mare, si presenta come una realtà viva, fragile e complessa determinata dall'interazione tra tutti i fattori che concorrono all'organizzazione della vita sul territorio (individuo, comunità, bioma, porzione di biosfera).

L'ambiente naturale del Comune di Venezia può essere così suddiviso:

  • zona marina e litorali;
  • sistema lagunare veneziano;
  • zone dell'entroterra veneziano influenzate dall'acqua (anche zone umide minori);
  • il bosco di Mestre.

L'ecosistema della Laguna di Venezia è unico ed inconfondibile tanto che il suo valore è riconosciuto a livello internazionale, comunitario, e nazionale.
Ma anche la terraferma veneziana è ricca di aree naturali con svariate specie animali evegetali come ad esempio il bosco di Carpenedo, riconosciuto come Sito di Interesse Comunitario, o i forti del Campo Trincerato di Mestre nei quali, grazie alla scarsa frequentazione dell'uomo, si è creato un ambiente naturale particolarmente interessante dal punto divista della biodiversità.
La tutela dell'ambiente e del territorio rientra tra le principali responsabilità istituzionali degli enti locali ed è tra i temi per cui, sempre più frequentemente, le amministrazioni pubbliche sono chiamate a rispondere con trasparenza ai cittadini.

Sulla RSA e AAI sitrovano dati su Uccelli svernanti inlaguna, Superficie areeprotette SIC e ZPS, Habitat dei litorali diLido e Pellestrina

Nell’Atlante della laguna di Venezia si trovano invece una serie di mappe interattive alle quali sono associati testi, tabelle, illustrazioni e banche dati esterne, che coprono vari aspetti dell’ambiente lagunare, del territorio e della zona costiera di Venezia.

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su