Inaugurata oggi la facciata di Palazzo Fortuny dopo i lavori di restauro

Torna a mostrarsi, dopo anni di restauri, la facciata di PalazzoFortuny, che ospita l'omonimo museo in Campo San Beneto erisalente alla metà del Quattrocento. L'inaugurazione siè svolta questa mattina 30 maggio  in contemporanea alla vernice dellamostra “Tàpies. Lo sguardo dell'artista”, cherimarrà aperta al pubblico fino al 24 novembre. Sonointervenuti, tra gli altri, l'assessore comunale ai LavoriPubblici, Alessandro Maggioni, il presidente della Fondazione MuseiCivici, Walter Hartsarich, la direttrice di Palazzo Fortuny, DanielaFerretti, la delegata della Soprintendente per i Beni architettonici epaesaggistici di Venezia e Laguna, Anna Chiarelli,l'amministratore di Lares (azienda che ha eseguito i lavori direstauro), Mario Massimo Cherido.

Dimora e atelier dello scenografo e artista Mariano Fortuny eoggi sede di uno degli spazi più suggestivi della FondazioneMusei Civici di Venezia, Palazzo Fortuny, per tutta la durata deilavori di restauro della facciata, iniziati a settembre 2009, non hamai interrotto la sua attività espositiva, come ha ricordato ladirettrice  Ferretti: “Questo restauro è stato fattocon amore e pazienza – ha affermato – e rappresenta pertutti noi un momento di particolare emozione. Architettura venezianatra le più antiche, il Palazzo è divenuto nel tempoveicolo di memoria collettiva. Auspichiamo una continuità diintervento per il completamento del restauro dell'interoedificio”.

Il progetto di restauro è stato suddiviso in stralci.Quello della facciata principale verso Campo San Beneto, appenaconcluso, ha riguardato il recupero dei serramenti e della copertura.Sulla facciata si è provveduto al preliminare consolidamentodella muratura e degli elementi lapidei, includendo i poggioli e lefinestre gotiche. L'immagine complessiva che la facciata avevaacquistato nel tempo, non è stata alterata dal restauro e, alcontrario, le varie “integrazioni” all'impiantooriginario sono state conservate. La pulitura è statavolutamente lieve, per preservare le patine presenti sulla pietrad'Istria

“Con questo importante intervento – ha conclusol'assessore Maggioni –  restituiamo alla città eai veneziani, dopo quasi un secolo e mezzo, la storica facciata diPalazzo Fortuny, rendendola visibile oggi nelle sua originariabellezza. Si tratta di un altro passo importante per la tutela di unacittà delicata e affascinante quale è Venezia. Ègrazie alla sinergia di competenze, di professionalità e dipassione che si rendono possibili risultati come questo. ”

 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su