Servizio Legge Speciale Contributi


Per ulteriori informazioni vai alla pagina CONTATTI DEL SERVIZIO

Tra le finalità della legislazione speciale per Veneziaassume fondamentale rilevanza il segmento della rivitalizzazione socio-economica, rivitalizzazione che non può prescindere dalla dinamica della residenza in città.  

La complessa problematica legata alla necessità di una presenza residenziale della popolazione coinvolge e connota l'azione programmatica dell'Amministrazione Comunale, la quale, attraverso l'articolazione di vari interventi su più piani, si pone l'obiettivo di assicurare una soglia fisiologica di residenti sotto la quale ogni tentativo di salvaguardia della città verrebbe drammaticamente vanificato.
 
Perciò il Servizio Legge Speciale Contributi offre la possibilità di accedere ad contributi economici per coloro che risiedano o vogliano risiedere stabilmente a Venezia.  

 L'attività del Servizio Contributi della Legge Speciale si basa su bandi, annuali e permanenti, per mezzo dei quali vengono fissate le regole e le procedure per l'erogazione di contributi ai cittadini che ne facciano richiesta. I bandi relativi ai diversi tipi di finanziamento vengono redatti con la consulenza di tutti gli uffici e ordini professionali, interni od esterni al Comune, che possono essere interessati alla stesura del regolamento sia in merito al loro coinvolgimento diretto, sia per le loro competenze. Una volta che la delibera del bando diventa esecutiva, viene pubblicata tramite l'affissione all'Albo Pretorio e sul sito del servizio. A seguito della chiusura del bando le domande presentate vengono valutate, attribuiti i punteggi in base ai quali viene redatta la graduatoria provvisoria che può essere soggetta a ricorso entro 30 giorni dalla sua pubblicazione all'albo pretorio.

La graduatoria definitiva viene pubblicata dopo l'esame degli eventuali ricorsi.

Il Servizio Legge Speciale Contributi si occupa dell'assegnazione a cittadini residenti o con lavoro stabile nel centro storico del Comune di Venezia, nelle isole, nonché Lido e Pellestrina di:

1. contributi per l'acquisto prima casa;
2. contributo per interventi di restauro e risanamento conservativo del patrimonio immobiliare privato;
2. contributi per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche del patrimonio immobiliare privato.
 
I richiedenti al fine dell'erogazione del contributo devono sottoscrivere una convenzione o atto unilaterale d'obbligo presso un Notaio di fiducia che regolamenta le modalità d'uso, di cessione, di trasferimento vincolando per 15 anni le modalità di utilizzo dell'unità immobiliare.

Nei confronti dei beneficiari, per tutto il periodo di validità delle convenzioni in essere, il Servizio si riserva di effettuare controlli per verificare il rispetto della convenzione stessa.
L'ultimo Bando approvato per l'acquisto prima casa è stato approvato con Deliberazione Consiliaren.168 del 4 novembre 2003.

Per i contributi per interventi di restauro e risanamento conservativo del patrimonio immobiliare privato, l'ultimo Bando è stato approvato con Deliberazione Consiliaren.132 del 3 novembre 2009.

Con Deliberazione Consiliare n. 105 del 21 dicembre 2012 è stato approvato un nuovo Bando per l'erogazione di contributi per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche del patrimonio immobiliare privato.






Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su