Presentazione del libro "Domani è un altro giorno" di Annamaria Xenia Stevanato

vol. libro gazzera

Presso il Punto di Lettura di Gazzera - Giovedì 15 novembre alle 17.30

Appuntamento da non perdere per gli appassionati di letteratura, narrativa e storia dei nostri paesi.
Il libro Domani è un altro giorno di Annamaria Xenia Stevanato che raccoglie racconti attorno a Clarini Lacus (Chirignago) sarà presentato dalla stessa autrice.

Ecco come la scrittrice ci introduce al volume:
 
DOMANI E' UN ALTRO GIORNO
 
C'è molta analogia fra il mio libro e quello presentato da Lilli Gruber durante la trasmissione di Mara Venier. Ambedue narrano le vicende del '900, appena trascorso, attraverso gli accadimenti delle nostre famiglie.
La sua era una famiglia ricchissima, rappresentata da proprietari terrieri, la mia, anzi quella dei miei nonni, da poveri contadini ignoranti, ma molto arguti e intelligenti, che seppero con grande intraprendenza e coraggio costruirsi una vita agiata e dignitosa.
Per par condicio dovrei anch'io essere invitata alla trasmissione per parlare del "mio" secolo, trascorso fra 2 tragedie immense che io non ebbi modo di vivere, ma di cui sentii parlare attraverso le mie numerose memorie storiche, rappresentate dai miei nonni che ebbero la fortuna di vivere e morire in età avanzata.
Il mio libro parla dei cambiamenti sociali e sociologici del nostro territorio, ma penso che tutte le famiglie d'Italia si identificheranno in questi avvenimenti.
Le vicende terribili della mia famiglia, da tragedia greca, come si suol dire, sono appunto un pretesto per parlare del mio paese, dei suoi abitanti, della loro ingratitudine, della loro bontà, del loro ottimismo nonostante le loro condizioni a dir poco spaventose.
Mi soffermo anche sull'avvento della tecnologia e dell'industrializzazione, che portarono un grande benessere al nostro territorio.
Parlo delle ruberie e rapine che venivano perpetrate ai danni delle famiglie più abbienti. Noi non ne fummo risparmiati, anzi ne subimmo parecchie, addirittura una a mano armata.
Tutto ciò succedeva nel periodo post- bellico, in cui le famiglie pativano veramente la fame e noi eravamo nell'occhio del ciclone, perchè avevamo una "privativa" di tabacchi, cioè una tabaccheria e in più un negozio di generi alimentari.
Parlo delle bombe che si trovavano ovunque a guerra finita, disseminate in luoghi impensabili. Un giorno Fabrizio, un nostro compagno di giochi, la trovò in un prato meraviglioso in cui eravamo andati a giocare. Ognuno di noi avrebbe potuto calpestarla o sfiorarla...
Le figure emergenti in questo romanzo sono quelle dei miei nonni che si presero cura di noi 7 nipotini orfani di padre...
Il titolo di questo libro "Domani è un altro giorno", ritengo  rappresenti lo spirito e l'intento della mia opera. E' una frase che sentivo spesso ripetere dai miei "vecchi", che nonostante avessero trascorso una giornata terribile, guardavano al domani con il sorriso e con la speranza che il giorno seguente fosse migliore di quello appena trascorso.
Quando ho terminato di parlare della mia famiglia, ho ritratto i personaggi più caratteristici che hanno accompagnato la mia giovinezza. Personaggi che si sono impressi in modo indelebile nella mia mente, per la loro atipicità, per la loro povertà, ma sopratutto per la loro dignità.
Per ultimo ho parlato, a modo mio, senza influenze filosofiche, ma dall'alto ( o dal basso) della mia esperienza di vita, del " libero arbitrio", de "I Sepolcri" del Foscolo, dell'amore, della solitudine...

Annamaria Xenia Stevanato             
 
Il punto di lettura Gazzera si trova in via Asseggiano n. 39  (presso Liceo Morin) -  Gazzera Mestre.
 
Vi aspettiamo numerosi!
 
Si segnala- per chi fosse interessato ad acquistare una copia del libro - che lo stesso è in vendita presso Mondolibri in via Mestrina 65 a Mestre - Tel. 041-985698.

 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su