Circolazione persone a mobilità ridotta

La seguente informativa è dedicata alle persone invalide con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta che abbisognano di circolare con un autoveicolo al loro servizio nell'ambito urbano del Comune di Venezia.


Circolazione persone a mobilità ridotta

Circolazione dei veicoli al servizio delle persone invalide con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta

Ai fini di facilitare, favorire la vita di relazione, l'autonomia e la mobilità delle persone invalide con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta, l'Amministrazione comunale di Venezia rilascia per la circolazione dei veicoli al loro servizio apposita autorizzazione in deroga, previo specifico accertamento sanitario presso l'A.S.L. o Azienda U.L.S.S. di appartenenza.
L'autorizzazione è resa nota mediante l'apposito contrassegno invalidi meglio denominato: "contrassegno di parcheggio per disabili" (conforme al D.P.R. 30 luglio 2012, n. 151).
L'ufficio di riferimento per il rilascio del "contrassegno di parcheggio per disabili" è l'Ufficio Z.T.L., presso il quale poter richiedere tutte le informazioni.


Agevolazioni alla circolazione richiedibili dalle persone con disabilità

Le persone con disabilità hanno titolo per chiedere particolari agevolazioni alla circolazione nell'ambito urbano del Comune di Venezia, quali:

  1. l'accesso, circolazione e sosta nelle zone a traffico limitato (Z.T.L.);
  2. la sosta non onerosa e senza limiti di tempo nelle zone soggette ad eventuale tariffazione della sosta (righe blu) qualora risultino già occupati gli stalli principali dedicati alle persone disabili, previo esposizione del "contrassegno di parcheggio per disabili" (Ord. Dir. N. 193 del 30 maggio 2005);
  3. al transito nelle corsie riservate ai mezzi di trasporto pubblico (C.R.);
  4. alla sosta, subordinatamente all'adozione di particolare prudenza e cautela, nelle zone in cui essa è vietata con esclusione di quelle ove vige il divieto di sosta con rimozione del veicolo e in ogni caso nel rispetto di quanto previsto dagli articoli n. 157 e n. 158 del vigente Codice della Strada; 
  5. alla circolazione durante i blocchi temporanei del traffico conseguenti a particolari esigenze (Domeniche Ecologiche, ecc...);
  6. realizzazione a titolo gratuito di un apposito spazio di sosta dedicato per i disabili (non ad personam) nei casi in cui ricorrano particolari condizioni d'invalidità certificate.

Per i residenti nel Comune di Venezia, per i quali lo stesso Comune ha rilasciato lo speciale contrasegno disabili, vengono inserite fino a due targhe di autoveicoli in "lista bianca" (veicoli autorizzati al transito) correlate allo stesso contrassegno. Non  viene richiesto che i veicoli in oggetto siano di proprietà della persona diversamente abile. Devono però esser utilizzate al servizio della persona disabile al momento di eventuali controlli, pena l'abuso del contrassegno.
 
N.B. Nel caso dei punti a. e c.e quando le targhe del veicolo non siano già autorizzate, è necessario che la targa dell'autoveicolo transitante sia comunicata all'Ufficio Z.T.L. per l'inserimento nell'apposita "lista bianca" dei veicoli autorizzati al transito o che venga inviato allo stesso ufficio un fax entro le 48 ore dal passaggio con i dati del mezzo utilizzato. Di seguito il modulo per la comunicazione.

Il contrassegno è strettamente personale, non è vincolato ad uno specifico veicolo ed ha validità su tutto il territorio nazionale.
Il contrassegno viene rilasciato dall' Amministrazione previa presentazione di due marche da bollo da € 16,00 euro per i contrassegni a tempo determinato in conseguenza di infortunio o per altre cause patologiche e previste dal comma 4 dell'art. 381 del DPR n. 495 del 1992. Nel caso di contrassegno permanente il rilascio dello stesso è esente da marche da bollo e totalmente gratuito [Circolare Ministeriale - Ministero delle Finanze - Agenzia Entrate - 3 gennaio 2001, n. 1 "Legge 23 dicembre 2000, n. 388 (Finanziaria 2001). Primi chiarimenti." ].
Il contrassegno deve essere esposto in originale nella parte anteriore del veicolo in modo che sia chiaramente visibile e identificabile per i controlli da parte degli Agenti preposti.


Sosta dei veicoli al servizio delle persone disabili

Nei casi in cui ricorrono particolari condizioni d'invalidità della persona titolare del "contrassegno di parcheggio per disabili" l'Amministrazione comunale può con propria ordinanza dirigenziale istituire un adeguato spazio di sosta dedicato e delimitato con apposita segnaletica orizzontale e verticale.
L'agevolazione è prevista se la persona invalida non ha disponibilità di uno spazio di sosta privato accessibile, nonchè fruibile, nelle immediate vicinanze dell'abitazione o del luogo di lavoro.
L'agevolazione può essere anche concessa nelle zone ad alta densità di traffico ove le condizioni stradali lo consentano.
La modalità di richiesta per l'agevolazione devono avvenire da parte del detentore del "contrassegno di parcheggio per disabili" in corso di validità su un apposito modulo predisposto dall'Amministrazione comunale.

Riepilogo condizioni per richiesta dello stallo di sosta gratuito:

  1. essere titolari di "contrassegno di parcheggio per disabili" in corso di validità;
  2. essere titolare di patente di guida e avere a disposizione un'autovettura o convivere o essere assistito da un parente che sia titolare di patente di guida e che disponga di un'autovettura;
  3. in alternativa essere titolare di un'autovettura ed essere assistito da persona (anche terzo) non convivente.

Modalità di richiesta stallo di sosta

Per Mestre terraferma esiste un modulo unico di richiesta ed è sufficiente compilare tale modulo in carta semplice e portarlo presso gli uffici di protocollo di Venezia o Mestre che successivamente verrà inoltrato alla Direzione Mobilità e Trasporti, Settore Mobilità, Gestione Circolazione e Traffico, Ufficio Circolazione, Semafori e Sistemi Tecnologici ubicati in Mestre.

Per Lido di Venezia e Pellestrina è necessario fare una richiesta in carta semplice all'ufficio tecnico della Municipalità di Lido-Pellestrina e portarla all'ufficio protocollo generale del Comune di Venezia o di Municipalità.

Documenti da allegare per la richiesta:

  1. fotocopia documento d'identità;
  2. fotocopia "contrassegno di parcheggio per disabili" in corso di validità (in busta chiusa);
  3. eventuale documentazione utile a descrivere i luoghi dove viene richiesto lo stallo di sosta (fotografie, schizzi planimetrici, ecc..);
  4. eventuali annotazioni da riportare in foglio allegato.
 

Sede dell'ufficio, contatti e riferimenti

Per richiedere informazioni sulle modalità di Circolazione delle persone a mobilità ridotta è possibile contattare:

Comune di Venezia - Direzione Mobilità e Trasporti
Servizio Gestione Circolazione e Traffico
Ufficio Circolazione, Semafori e Sistemi Tecnologici
Sede Mestre - Polo Tecnico - Ex Carbonifera
Viale Ancona, 63
30172 - Mestre VENEZIA
Tel. 041.2746935 - Fax 041.2746930
E-mail: direzione.mobilita@comune.venezia.it

 
Responsabile dell'informativa
arch. Loris Sartori
Responsabile della redazione
Ufficio Circolazione, Semafori e Sistemi Tecnologici
dott. arch. Fabio Polesso

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su