Opportunità dal carcere

 

Opportunità dal carcere è un progetto per far conoscere alla cittadinanza e agli imprenditori economici locali i prodotti e i servizi realizzati dai detenuti delle carceri veneziane.
 
Borse con materiale riciclato, vestiti, prodotti di pelletteria, cosmetici ricavati da coltivazioni naturali locali, ma anche una lavanderia industriale dotata di un impianto di riciclaggio, in grado di abbattere gli inquinanti che sversano in Laguna, e servizio di catering. Prodotti e servizi degli istituti di pena veneziani si possono acquistare presso le cooperativa Il Cerchio e Rio Terà dei Pensieri.

Il progetto è promosso dall'Assessorato al Commercio, Tutela del consumatore, Qualità urbana con la collaborazione della Scuola Grande di San Teodorol'Associazione Il Granello di Senape, le Cooperative sociali Il Cerchio e Rio Terà dei Pensieri

 
 
vestiti d'epocaborsa in pvclavanderia industrialeprodotti di cortesia
 
 

L'iniziativa è stata presentata il 17 aprile 2012 dall'Assessore al Commercio, Carla Rey, presso la Scuola Grande di San Teodoro, a Venezia. Oltre all'Assessore, sono intervenuti Piero Menegazzi, Guardian Grando della Scuola Grande di San Teodoro, Gabriella Straffi, Direttore Casa di Reclusione Femminile della Giudecca, Salvatore Pirruccio, Direttore Casa Circondariale di Santa Maria Maggiore di Venezia, Dino Pistolato, Direttore Caritas Diocesana Veneziana, Maria Teresa Menotto, Presidente Associazione Il Granello di Senape, Liri Longo, Presidente Cooperativa Rio Terà dei Pensieri, Gianni Trevisan, Presidente Cooperativa Il Cerchio, Francesca Cappelli, Presidente Comitato Imprenditoria Femminile Cciaa Venezia.
 
L'assessore Rey ha sottolineato che il ruolo dell'Amministrazione comunale è quello di sensibilizzare la cittadinanza e le categorie economiche alla conoscenza delle realtà produttive carcerarie, "che sono un valore aggiunto per il nostro territorio in quanto svolgono una funzione sociale importante per i detenuti, dando loro la dignità attraverso il lavoro e garantendo una professionalità e un'occupazione futura e, allo stesso tempo, rappresentano un'importante attività artigianale veneziana".
 
Rey poi ha rilevato che da parte delle cooperative sociali c'è stata molta attenzione anche sulla qualità dei prodotti e dei servizi offerti: "Sono produzioni che ben si sposano con l'idea di urbanità sostenibile, qualità della vita e difesa dell'ambiente. Concetti forti che si stanno diffondendo in tutta Europa, soprattutto tra le pubbliche Amministrazioni, che oggi più che mai sono chiamate a dare servizi pubblici efficienti".

Galleria fotografica dell'incontro del 17 aprile 2012

 
 
 
 

 
 

Ultimo aggiornamento: venerdì 20 aprile 2012

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su