Ecomobile in arrivo a Chirignago Zelarino: la sperimentazione dal 2 marzo 2012

 
 
   Sarà Chirignago Zelarino, dov'è già attivo il nuovo sistema di raccolta con cassonetti a calotta, la prima Municipalità a sperimentare l'Ecomobile, la struttura itinerante di Veritas alla quale i cittadini possono consegnare rifiuti ingombranti e pericolosi.     

    L'Ecomobile - riservato alle utenze domestiche - stazionerà tra le ore 9 e le 12, in uno spazio concordato con la Municipalità, un giorno fisso a settimana per ogni frazione del territorio. Questo il calendario con le zone di stazionamento dell'ecomobile: il primo venerdì del mese a Trivignano, nel parcheggio della palestra in via Vicentino; il secondo venerdì alla Gazzera, nel parcheggio del campo sportivo in via Calabria; il terzo venerdì a Zelarino, nell'area del mercato rionale in via Modigliani/via Rubens; infine, il quarto venerdì a Chirignago, nel parcheggio del cimitero in via Risorgimento. Il nuovo servizio partirà venerdì 2 marzo 2012 da Trivignano.
    
    I cittadini potranno portarvi quei rifiuti che, per volume o natura, non possono e non devono essere inseriti nei contenitori stradali, fino ad un massimo di un metro cubo per utente. Ad esempio, tavoli, sedie, mobili, tv, computer, lettori dvd, stampanti, frigoriferi, telecomandi, macchine fotografiche, tubi al neon e lampade a risparmio energetico, pitture, vernici, prodotti tossici e infiammabili (con etichetta T e/o F), solventi, smacchiatori, olii minerali e da cucina, batterie per auto e pile. L'elenco completo dei rifiuti che possono essere consegnati agli operatori dell'Ecomobile si trova nel volantino che è stato consegnato agli utenti, in collaborazione con il Comitato Trivignano.

    Per utilizzare l'Ecomobile, i cittadini dovranno presentare all'operatore di Veritas un documento d'identità: successivamente sarà possibile utilizzare la chiave elettronica personale che apre i cassonetti a calotta.

    "Si tratta di uno sviluppo ulteriore del nuovo piano rifiuti - ha commentato l'assessore comunale all'Ambiente, Gianfranco Bettin - basato sul recupero e il riciclo di materia. In questo caso andiamo ancora più vicino ai cittadini, con un mezzo innovativo che produrrà vantaggi per tutti."

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su