Tariffe taxi acqueo

 

Le tariffe del servizio di taxi acqueo, approvate con D.G.C. 2011/227 e 2011/516, sono in vigore da dicembre 2011

 

Stazioni comunali taxi

 

 
stazioni comunali taxi

Il servizio taxi è accessibile presso le stazioni comunali taxi, da qualsiasi pontile pubblico o privato oppure telefonando a radio taxi: 199 48 49 50




Eventuali segnalazioni possono essere inviate a:
reclami.taxiacqueo@comune.venezia.it

 
 

 

Tariffe servizio taxi

 

Tariffe esposte presso le stazioni comunali taxi

 
 
 
 
 
 
 
 
Responsabile dell'informativa
Gestione amministrativa traffico acqueo
Marco Chiarot
Responsabile della redazione
Segreteria amministrativa
Marina Dei Rossi

Nuove tariffe dei taxi da piazza: introdotta la tariffa unica e altre novità

Novità in vista per le tariffe del servizio taxi da piazza con autovettura per il 2011. L'adeguamento, approvato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale, è stato presentato questa mattina con una conferenza stampa che si è tenuta a Ca' Farsetti e presieduta dall'assessore comunale alla Viabilità e Trasporti, Ugo Bergamo. Il regolamento comunale prevede che l'adeguamento delle tariffe avvenga su base annuale, tenendo conto della variazione dei costi effettivi di gestione, oltre che del tasso di inflazione rilevato dall'Istat. Il precedente adeguamento era stato approvato a marzo 2010, e quello attuale sconta il notevole incremento del costo dei carburanti. L'impatto sulle tariffe è stimabile mediamente attorno al 7%, pari all'aumento rilevato nei costi di esercizio, ma per garantire maggiore trasparenza e un maggiore automatismo dell'utilizzo del tassametro, sono state introdotte delle variazioni strutturali nella tariffa.

Entrerà in vigore una tariffa unica, detta "progressiva multipla", che assume valori a chilometro e a tempo di base, aumentati del 3,9% rispetto agli attuali. Dopo il raggiungimento di un determinato importo degli scatti sul tassametro (15,58 euro a Mestre, pari a circa 8 km, 19 euro al Lido, pari a circa 10 km, a salvaguardia dei percorsi urbani brevi), i valori unitari a chilometro e a tempo aumentano, mentre, una volta superata la distanza di 50 km, identificativa del vero percorso extraurbano, viene applicata solo la tariffa chilometrica. Sono state inoltre individuate tre tratte sulle quali obbligatoriamente il taxi dovrà applicare tariffe determinate (come avviene già in molte altre città) comprensive di ogni supplemento. Le tariffe fisse riguarderanno i collegamenti da e per l'ospedale dell'Angelo, da e per l'aeroporto, da e per Via Poerio o Stazione di Mestre a Piazzale Roma. Da ultimo, è stato deciso di ufficializzare l'esistenza di posteggi di stazionamento su suolo pubblico del servizio taxi nei vari terminal del Porto crociere di Venezia, da San Basilio alla Stazione Marittima.

"Con questa manovra - ha concluso l'assessore Bergamo - il Comune ha ottemperato nel modo migliore all'esigenza di riconoscere ai tassisti un giusto aumento che vada a compensare l'indubbio incremento dei costi di gestione. Al contempo viene garantito alla cittadinanza un impatto soft rispetto alle nuove tariffe, soprattutto sui brevi percorsi. Aumentano invece trasparenza e informazione preventiva. Tutte le novità, tempi di riprogrammazione dei tassametri permettendo, entreranno in vigore entro il prossimo mese e sarà posta particolare attenzione alla piena pubblicizzazione del nuovo sistema tariffario e al controllo sulla sua corretta applicazione."


Venezia, 5 ottobre 2011 / sn

 

 
 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su