Presentata la 33^ edizione della "Su e zo per i ponti di Venezia"

 Se contano i numeri, allora la 33^ edizione della "Su e zo per i ponti di Venezia" parte davvero alla grande: oltre diecimila partecipanti previsti; seicento volontari che presteranno servizio ai ristori e lungo i percorsi, ai quali si sommeranno gli uomini delle forze dell'ordine; tre punti di ristoro che distribuiranno 80 mila prodotti alimentari; due punti di ristoro che distribuiranno alimenti senza glutine per chi è affetto da celiachia; sette gruppi folkloristici che allieteranno la corsa; una collaborazione con "Run 4 Parkinson" per solidarizzare con le persone affette dal Morbo di Parkinson.

    Insomma, una grande festa popolare che rallegrerà calli, campielli, salizzade, fondamente della Venezia conosciuta e di quella minore, passando anche per il Porto, grazie all'autorizzazione concessa dall'Autorità portuale per far conoscere questa importante parte della città.

    La marcia non competitiva è stata presentata questa mattina con una conferenza stampa, tenutasi a Ca' Farsetti, e alla quale hanno partecipato gli assessori comunali al Turismo e allo Sport, Roberto Panciera e Andrea Ferrazzi, il presidente e il coordinatore del Comitato promotore, Gianfranco Rocelli e Gianfranco Mandruzzato, il presidente del Tgs Eurogroup, Iginio Zanandrea.

    Anticipata da un "preludio" che si terrà sabato 9 aprile alle ore 20.30 in Piazza San Marco e che prevede oltre a un percorso letterario, l'assegnazione del premio "Don Berti per le scuole" e il concorso video "Corto in corsa", la "Su e zo per i ponti" inizierà domenica 10 aprile con la messa celebrata nella Basilica marciana alle ore 8, cui seguirà l'alzabandiera e, alle ore 10, l'accensione del tripode e il via alla marcia.

    E' una manifestazione importante per la città che deve continuare a vivere - hanno ribadito gli assessori Panciera e Ferrazzi nei loro interventi - e alla quale il Comune ha garantito il contributo, anche se pur con qualche difficoltà a causa dei tagli ai bilanci imposti agli enti locali. Gi assessori hanno ricordato la peculiarità di Venezia, che è città nella quale si cammina e, proprio per questo, si svela via via negli angoli più remoti, e la "Su e zo" è una marcia ideale, proprio perché aiuta a far scoprire ai partecipanti le bellezze della città.

Per informazioni:
 www.suezoperiponti.it oppure  www.facebook.com/suezoperiponti;
tel. 041 5275411

Venezia, 24 marzo 2011 / eb

 

 
 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su