Regata Storica 2010

Regata Storica 2010 (con sottotitoli e descrizione estesa)

TESTO DEL VIDEO: un grande spettacolo coreografico ed insieme una sentitissima festa popolare. Una rievocazione storica ma anche un avvenimento agonistico esaltante. La Regata storica è tutto questo e pure qualcosa di più! Anche nella sua edizione del 2010 la manifestazione ha potuto infatti godere accanto a tutti questi ingredienti del classico sale rappresentato dai circa 100.000 spettatori (10.000 in più rispetto al 2009) che hanno fatto da cornice all'evento. Un dato positivo che incoraggia Comune di Venezia e Agenzia Venezia Marketing&Eventi a proseguire sulla strada intrapresa.
La giornata si è aperta come di consueto col passaggio del corteo storico formato da una ventina di imbarcazioni che rievoca il ritorno a Venezia della regina di Cipro Caterina Cornaro. Dietro ad esso le centinaia di barche delle associazioni sportive e di categoria e quelle dei gondolieri. Terminato il corteo è l'ora dei più giovani: bambini e adolescenti danno vita ad un gustoso antipasto prima delle gare che contano sfidandosi sulle "maciarele".
Hanno pochi anni più di loro i partecipanti alla prima regata ufficiale al via: quella dei Giovanissimi. Una sfida che non ha in pratica avuto storia: subito in testa il favorito "rosso" di D'Este-Zanella seguito dal "marron" di Pagan-Peron e dall' "arancio" di Salvadori-Carretin mentre il "canarin" di Busetto-Nardin (pure pronosticato alla vigilia come possibile vincitore) é anche a causa di un errore solo quarto. Le posizioni ben delineate già al primo passaggio davanti alla "machina" diventano ancora più nette all'arrivo con d'Este e Zanella che chiudono in testa con varie imbarcazioni di vantaggio.
Pronostici rispettati anche nella gara delle donne. Non è buona la "cavata" del "rosso" di Rogliani-Scarpa che lascia subito la prima posizione al "bianco" delle favorite Schiavon-Ragazzi. Al primo passaggio davanti alla "machina" il secondo momento decisivo. C'è infatti un "impasso" tra il "rosa" di Zancan-Nordio e l' "arancio" di Tagliapietra-Zane in lotta per il terzo posto che da di fatto il via libera non solo al "verde" di Costantini-Vio ma anche al "viola" di Davanzo-Zanella. All'arrivo prima la coppia Schiavon-Ragazzi (al terzo terzo successo con relativa bandiera rossa) davanti a Rogliani-Scarpa Costantini-Vio e Davanzo-Zanella.
Sempre molto spettacolare la sfida delle "caorline" anche se è apparso subito netto il dominio del "marron" di Burano. Dal primo metro già in testa l'equipaggio isolano ha chiuso con un vantaggio quasi abissale sul "bianco" del Lido che ha a sua volta preceduto il "rosa" di Cavallino-Treporti ed il "verde" di Castello. Grande entusiasmo anche per la sfida di contorno tra i "galeoni" delle università di Venezia e Pisa. A vincere per un soffio grazie anche alla grande esperienza al timone del "campionissimo" Bepi Fongher sono alla fine i padroni di casa: un ulteriore antipasto che scalda ancora di più il tifo del pubblico in vista della sfida più attesa...quella dei Campioni.
La gara di quest'anno era annunciata come la grande rivincita di Ivo Redolfi Tezzat e "Super" D'Este dopo la caduta di quest'ultimo nella regata del 2009 che aveva di fatto privato la coppia della possibilità di conquistare la sospiratissima quinta vittoria consecutiva e con essa la qualifica di "re del remo". Ed in effetti grande battaglia subito è stata soprattutto contro i rivali di sempre: Igor e Rudi Vignotto. Il gondolino "canarin" guidato dai cugini di Sant'Erasmo approfittando anche del numero d'acqua più favorevole parte subito in testa tallonato dal "viola" di Bertoldini-Vianello. Il "celeste" di Redolfi Tezzat-D'Este riesce però ben presto ad avvicinarsi e ad appaiarli. Tra la Pietà e San Marco è già un "testa a testa" tra i tre "gondolini" col "celeste" che viene però una prima volta sanzionato dalla giuria. Davvero entusiasmante il primo tratto del Canal Grande percorso sempre alla pari dalle tre imbarcazioni. Al primo passaggio davanti alla "machina" è primo il "viola" di Bertoldini-Vianello seguito dal "canarin" e dal "celeste" mentre il rosso di Quintavalle-Bregantin e l' "arancio" di Franco "Strigheta" Dei Rossi e Luca Ballarin sono in lotta per l'ultima bandiera a disposizione. La curva del canale favorisce i Vignotto che passano per primi sotto il ponte di Rialto.
Nei pressi del "paleto" però il colpo di scena: secondo richiamo e conseguente squalifica per Redolfi Tezzat-D'Este. A girare per primo è ancora il "viola" di Bertoldini-Vianello che però viene attaccato e superato all'altezza di San Marcuola dai cugini Vignotto che vincono così la loro decima Regata storica. Il terzo posto è del "rosso" di Quintavalle-Bregantin ed il quarto dell' "arancio" dell'intramontabile Franco Dei Rossi e di Ballarin.
Taglia il traguardo all'ottavo posto (quasi sei minuti dopo i primi) il "marron" di Valentini-Sabbadin che nonostante una caduta in acqua di quest'ultimo ha voluto però sportivamente onorare la gara sino all'arrivo.

Parole chiave: regata storica 2010, regata, regate, venezia, regata venezia, gondolini, vignotto, d'este

Durata: 6:40

Data Video: 06.09.2010 21.35

Data YouTube: 04.02.2015 12.00

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su