immagine tempo reale

I processi demografici

In questa sottosezione trovate una serie di indicatori demografici sulla popolazione residente nel Comune di Venezia.
A cadenza semestrale (dati aggiornati al 30 giugno e al 31dicembre) sono disponibili gli indicatori sui movimenti (nati e morti, immigrati ed emigrati) e dei rispettivi saldi (saldo naturale e saldo migratorio) e sugli stranieri residenti, suddivisi per municipalità e zona (centro storico, isole dell'estuario, terraferma) e in alcuni casi per gli exquartieri.

In calce trovate i link per scaricare le tabelle in formato excel sia degli indicatori presentati che di alcune serie storiche di dati demografici.

N.B. Gli indicatori riportati in questa sezione risultano da elaborazioni su dati del Servizio Statistica e Ricerca del Comune di Venezia.

__________________________________________________
 
Legenda:

Quartiere 1 = S.Marco-Castello-S.Elena-Cannaregio
Quartiere 2 = Dorsoduro-S.Polo-S.Croce-Giudecca
Quartiere 3 = Lido
Quartiere 4 = S.Pietro in Volta-Pellestrina
Quartiere 5 = Murano-S.Erasmo
Quartiere 6 = Burano-Mazzorbo-Torcello
Quartiere 8 = Favaro
Quartiere 9 = Carpenedo-Bissuola
Quartiere 10 = Mestre Centro
Quartiere 11 = Zelarino-Cipressina-Trivignano
Quartiere 12 = Chirignago-Gazzera
Quartiere 13 = Marghera

__________________________________________________

 

La popolazione residente nel Comune di Venezia è aumentata, nel corso del 2009, di 703 unità (+0,26%). L'incremento ha interessato però solo la terraferma, dove i residenti sono 1.290 in più, mentre in centro storico e nelle isole dell'estuario i residenti sono diminuiti rispettivamente dello 0,61% (-369 residenti) e dello 0,72% (-218 residenti).
Specificamente la crescita dei residenti è imputabile al solo saldo migratorio (differenza tra immigrati ed emigrati) che ha segnato un +8,8‰ (pari a 2.386 abitanti in più), mentre il saldo naturale (differenza tra nuovi nati e morti), ha registrato un valore pari a -4,3‰. Facciamo presente che nel 2009 un numero significativo di residenti, oltre 500, si sono persi a causa del saldo tra cancellati e iscritti d'ufficio.

Popolazione residente e movimenti.Anno 2009

Popolazione residente e movimenti anno 2009



Le diverse zone del territorio comunale, comunque, si differenziano sia per l'intensità dei fenomeni demografici sia per il loro segno. L'analisi disaggregata per zone e quartieri evidenzia che:

* il centro storico ha registrato il calo maggiore, perdendo 369 residenti, ossia 6,1 residenti ogni 1.000. Il calo della popolazione della città storica è dovuto al saldo naturale, che ha segnato un -7,3‰ e al saldo migratorio interno (che considera gli scambi di residenti con le altre due zone del territorio comunale) che è stato pari al 5,3‰ (un valore più contenuto rispetto al -9,9‰ e al -7,0‰ registrato nel 2007 e nel 2008); il saldo migratorio esterno (che considera i movimenti di popolazione con le aree esterne al territorio comunale) ha registrato un valore di +7,2‰, leggermente inferiore al +7,6‰ dell'anno precedente;

* l'estuario ha perso 218 residenti (ossia 7 ogni 1.000) a causa principalmente del saldo naturale negativo, pari  a 7,8‰, comunque meno accentuato rispetto al 8,7‰ del 2008, e del saldo migratorio interno (1,0‰) tornato di segno negativo dopo sette anni in cui aveva registrato valori positivi, mentre il saldo migratorio esterno ha registrato un valore positivo (+1,7‰) anche se notevolmente inferiore rispetto a quelli delle altre zone del comune;

* la terraferma registra un saldo demografico positivo, pari a +9,8‰, in linea con il +10,0‰ del 2008, con un aumento della popolazione di 1.290 unità. L'incremento dei residenti è dovuto al saldo migratorio, che è stato pari a +12,5‰ (di cui l'1,9‰ va ascritto al saldo migratorio interno e il 10,6‰ a quello esterno) tale da più che compensare il -2,7‰ del saldo naturale. In particolare è il saldo migratorio esterno che, confermando il dato positivo dell'anno precedente, ha fatto registrare un valore molto elevato.

Saldi demografici per 1.000 abitanti per quartieri, municipalità e per zone. Anno2009

Saldi demografici per 1.000 abitanti per quartieri, municipalità e per zone anno 2009
 

Saldi demografici per 1.000 abitanti per zone. Anno 2009

Saldi demografici per 1.000 abitanti per zone anno 2009


Il dato più rilevante, che replica quello dell'anno precedente, è il valore elevato del saldo migratorio esterno, - in particolare per quanto riguarda la terraferma. Il territorio comunale, confermando un trend che dura da più di un quinquennio, si caratterizza per la capacità di attrarre nuovi residenti, in particolare provenienti dall'estero. Nel periodo che va dall'inizio del 2003 alla fine del 2009 le persone che hanno trasferito la loro residenza fuori i confini comunali sono stati 37.669, mentre i nuovi residenti immigrati sono stati 47.143, di cui quasi la metà proveniente dall'estero. In effetti il numero di stranieri, nel periodo considerato, è quadruplicato, passando da 6.771 26.852, ma in terraferma, dove l'aumento è stato più consistente, gli stranieri sono quintuplicati. L'80% risiede infatti in questa zona del comune, il 15% nella città antica e il 5% nelle isole dell'estuario.
La comunità più numerosa è quella dei bengalesi (quasi il 17% di tutti gli stranieri residenti, seguita da quella moldava e rumena.

Saldi demografici per 1.000 abitanti per municipalità e zone. Anni 2007-2009

Saldi demografici per 1.000 abitanti per municipalità e zone. Anni 2007-2009
 

Stranieri residenti. Anni 2005-2009

Stranieri residenti. Anni 2005-2009
 

Stranieri Residenti. Anni 2001-2009

Stranieri Residenti. Anni 2001-2009
 

Residenti stranieri al 31 dicembre 2009 per nazionalità

Residenti stranieri
 

Residenti stranieri al 31 dicembre 2009 per nazionalità

Residenti stranieri

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su