Conclusioni

Dalle prime analisi si riscontra che il fenomeno, su tutte le stazioni, segue andamenti giornalieri con valori più elevati durante il giorno e valori molto bassi, vicini al rumore di fondo, durante le ore notturne. Questa è una conferma della sensibilità della strumentazione installata ed un indice dello stretto legame tra il fenomeno e la sua principale causa: il traffico acqueo.

Nelle postazioni più esterne si è osservato che l'azione del vento forte (maggiore di 30 nodi) ha una significativa influenza sul fenomeno moto ondoso. Le stazioni di Misericordia, Celestia e Murano risentono del vento di tramontana e di bora, la stazione di canale della Giudecca e, in misura minore la stazione di Punta Salute, subiscono gli effetti del vento di bora e di scirocco.

Nonostante l'aumento del traffico riscontrato negli ultimi anni, dall'analisi dei dati presi in considerazione non si evidenzia alcun aumento del fenomeno del moto ondoso; nelle stazioni di Punta Salute e rio Novo si osserva piuttosto una modesta diminuzione della frequenza delle altezze d'onda massima (Hm) ≥20, 25, e 30 cm.

I valori di moto ondoso più alti sono stati rilevati:

  • nelle zone lagunari più aperte in presenza di vento di intensità elevata
  • in aree di intenso traffico motorizzato 
  • nei luoghi dove i limiti di velocità imposti sono più elevati e vengono verosimilmente trasgrediti di frequente
 

In particolare le stazioni di Celestia e Misericordia (per quanto riguarda i canali lagunari), di Canale della Giudecca, di Rio Novo (per i rii di attraversamento) riportano frequentemente indici elevati di moto ondoso:

  • le stazioni di Celestia e Misericordia, fanno registrare una elevata frequenza di valori di altezza d'onda massima (Hm) ≥30 e 40 cm, con valori che a volte superano il metro;
  • per quanto riguarda i valori massimi e medi di altezza d'onda massima e di onda significativa la stazione di Canale della Giudecca fa registrare le misure più elevate di tutta la rete, con Hm a volte superiore ad 1 m; nella stessa stazione si osservano anche le più alte frequenze di valori d'onda massima (Hm) ≥20, 30, 40, e 50 cm;
  • in rio Novo si evidenziano valori d'onda massima (Hm) piuttosto elevati (fino a 70 cm) e una alta frequenza di superamento delle soglie di riferimento di 25 e 30 cm, conseguenza di un traffico sostenuto ma anche, verosimilmente, del mancato rispetto dei limiti di velocità.
 

Sulla base di queste osservazioni si ritiene opportuno che i siti interessati maggiormente dal moto ondoso da traffico siano sottoposti a stretto controllo della velocità dei natanti in transito, per limitare gli effetti negativi del fenomeno.

 

Tabelle riassuntive dei valori di altezza d'onda massima (Hm) e altezza d'onda significativa (Hs)

S. Geremia
Hm
Hs
media
0.17
0.07
max
0.41
0.24
Rio Novo
Hm
Hs
media
0.20
0.09
Max
0.70
0.32
Palazzo Cavalli
Hm
Hs
media
0.13
0.06
Max
0.45
0.30
Celestia
Hm
Hs
media
0.22
0.10
max
1.17
0.74
Punta Salute
Hm
Hs
media
0.21
0.11
max
0.56
0.27
Rio Noale
Hm
Hs
media
0.12
0.05
max
0.43
0.17
Misericordia
Hm
Hs
media
0.26
0.12
Max
1.14
0.65
Canale Giudecca
Hm
Hs
media
0.34
0.18
max
1.26
0.63
Murano
Hm
Hs
media
0.23
0.10
max
0.72
0.37
 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su