Città per tutti

Associazionismo e volontariato

Cooperative sociali

L'art.1 della legge n. 381/91 definisce cooperative sociali quelle imprese associative che hanno "lo scopo di perseguire l'interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini." Si distinguono due tipologie di cooperative: di tipo A sono specifiche per la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi; le coop. di tipo B, sono atte a produrre beni e/o servizi favorendo l'inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati.
Le cooperative sono costituite da vari soci che possono essere lavoratori o volontari. In particolare, nelle coop. B i soggetti svantaggiati devono costituire almeno il 30% dei lavoratori della cooperativa. Le cooperative devono essere iscritte nell'albo regionale delle cooperative sociali e concorrono alle gare di appalto per la gestione di servizi e di vari tipi di attività.

Presentiamo di seguito le principali cooperative sociali attive nel territorio comunale e provinciale: gli eventuali servizi gestiti per conto dei vari soggetti pubblici a favore delle persone con disabilità.

 
 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su