Servizio Civile Regionale: bando selezione volontari

Bando per la selezione di 103 volontari da impiegare in progetti di servizio civile regionale L.R.18/2005

 

La Regione Veneto ha istituito il servizio civile regionale volontario con legge 18 novembre 2005, n. 18.

Con deliberazione della Giunta Regionale n. 494 del 4 ottobre 2008 è stato approvato un bando per la presentazione di progetti di servizio civile regionale, stabilendo criteri e modalità per la valutazione degli stessi, ai sensi della L.R n.18/2005, fissando il termine al 13 giugno 2008 per la consegna degli elaborati. Il bando è stato riservato agli Enti che, al 31 maggio 2008, risultavano iscritti all'albo regionale degli enti di servizio civile nazionale e in forma associata agli enti non accreditati ma attivi da almeno due anni e in possesso dei seguenti requisiti previsti dalla legge regionale all'art 4.

Con successiva deliberazione della Giunta Regionale n. 3530 del 18 novembre 2008 si è provveduto ad approvare le risultanze istruttorie relative alle domande pervenute alla scadenza prevista nel bando citato, stilando la apposita graduatoria dei progetti valutati. Il numero dei progetti ammessi a finanziamento è stato pari a 34 con una assegnazione complessiva di 103 volontari. Preso atto che i progetti finanziati sono n. 34 e che il numero complessivo di volontari assegnati è pari a 103, si ritiene necessario approvare il bando per le selezioni delle domande dei giovani, di cui all'allegato A, che consenta agli enti di reclutare i volontari.

I giovani potranno scegliere i progetti di cui all'allegato B inoltrando la domanda all'ente promotore del progetto di loro interesse, tramite la compilazione dei modelli di cui agli allegati C e D. Inoltre, gli enti per le selezioni dei giovani si dovranno attenere alle direttive contenute negli allegati E e F.

Considerato altresì, che il rapporto giuridico previsto dalla normativa in materia si instaura tra volontari di servizio civile e l'ente titolare del progetto in base ad un rapporto contrattuale che non è ascrivibile ad alcuna tipologia di contratto lavorativo ma che dal punto di vista previdenziale e fiscale è stato assimilato a rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, si propone di adottare un modello unico per tutto il territorio regionale, di cui all'allegato G, da utilizzare da parte degli enti, contenente i dati minimi finalizzati a disciplinare i rapporti tra i soggetti, Si precisa inoltre che l'indizione del bando per la selezione permetterà l'avvio dei volontari nelle date del 2 febbraio e 1°settembre 2009.

 
Altre informazioni sul sito venetosociale

 
 
 

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su