Comune - Municipalità di Favaro Veneto - Regolamento delle Delegazioni di Zona della Municipalita' di Favaro Veneto

Approvato dal Consiglio di Municipalità di Favaro Veneto con Deliberazione n. 27 del 29.7.2008 - Prot. n. 322633.
Divenuto esecutivo l'11.8.2008.
 
 
Art. 1
Delegazioni di zona e loro finalità

1. In conformità a quanto stabilito dall'artt. 38, 39 e 40 del Regolamento Comunale sulle Municipalità approvato con delibera n. 64 del 21/22 Maggio 2007 e in base agli artt. 49 e 50 del proprio regolamento interno approvato con delibera n. 46 del 19 Luglio 2007, la Municipalità di Favaro Veneto, istituisce le Delegazioni di Zona per consentire la partecipazione attiva dei cittadini/e alle scelte politiche territoriali e per meglio rappresentare le specifiche frazioni del territorio.
2. Alle Delegazioni, quali organismi di partecipazione della Municipalità, compete la formulazione di iniziative inerenti la gestione dell'ambito territoriale di competenza da sottoporre all'esame degli organi della Municipalità, in particolare:
* Presentare istanze
* Formulare proposte
* Suggerire indicazioni e soluzioni


Art. 2
Ambiti Territoriali di Delegazione


1. Per rappresentare il territorio della Municipalità di Favaro Veneto, vengono istituite quattro Delegazioni di Zona con competenza nei seguenti "Ambiti Territoriali":
* Campalto - Villaggio Laguna
* Dese
* Favaro - Ca' Solaro
* Tessera - Ca' Noghera
2. Gli ambiti territoriali sopra individuati comprendono i confini delle località con le relative denominazioni indicate dal Comune di Venezia.


Art. 3
Composizione delle Delegazioni


1. Le Delegazioni di Zona sono composte da cittadini/e residenti o domiciliati nel territorio definito Ambito Territoriale di Delegazione.
2. Il numero dei componenti della Delegazione non potrà essere inferiore a cinque e superiore a dieci.
3. La Delegazione di Zona sarà rappresentata dal Coordinatore che verrà eletto a maggioranza assoluta dei componenti nella riunione di insediamento che sarà convocata dal Presidente della Municipalità. Con il medesimo meccanismo verrà eletto anche il Vice-Coordinatore.
4. Il Vice-Coordinatore sostituirà il Coordinatore in caso di assenza o impedimento.
5. Nel caso di dimissioni del Coordinatore, il Presidente della Municipalità convocherà i Componenti della Delegazione per procedere a nuove elezioni.
6. In caso di dimissioni da parte di un componente della Delegazione, che determini un numero di componenti inferiore a cinque, questo viene sostituito dal primo dei non eletti dell'assemblea costitutiva. Nel caso non vi siano cittadini in graduatoria, dovrà essere data comunicazione alla Municipalità, che indirà una nuova assemblea per il rinnovo dei componenti la Delegazione.
7. La Delegazione decade automaticamente con lo scioglimento del Consiglio.


Art. 4
Norme e modalità per l'elezione dei candidati.


1. I cittadini verranno informati tramite avviso pubblico a cura della Municipalità, quelli interessati a presentare la propria candidatura potranno farlo utilizzando l'apposito modulo entro i termini stabiliti.
2. I candidati dovranno possedere gli stessi requisiti necessari per l'elezione dei consiglieri circoscrizionali e dovranno risiedere o essere domiciliati nell'ambito territoriale della Delegazione di zona per la quale intendono presentare la loro candidatura e comunque in una sola di esse.
3. I Componenti della Delegazione di zona verranno eletti in Assemblea Pubblica con le seguenti modalità:
a) II Presidente della Municipalità convoca e presiede l'Assemblea pubblica per l'elezione dei/delle componenti la Delegazione di Zona. Assiste alla Assemblea con funzione di verbalizzante un dipendente della Municipalità incaricato dal Direttore.
b) L'assemblea è convocata in una sede individuata nell'ambito territoriale di riferimento, con congruo preavviso, non inferiore a tre giorni lavorativi, e con idonea pubblicità.
c) Possono partecipare al voto i cittadini residenti o domiciliati nell'ambito territoriale di riferimento.
d) Verrà predisposta una scheda con i nomi dei/delle candidati che sarà messa a disposizione degli aventi diritto al voto presenti in assemblea. Il voto è espresso a scrutinio segreto barrando con una croce fino ad un massimo di dieci preferenze.
e) I voti espressi sono scrutinati da dipendenti della Municipalità all'uopo incaricati dal Direttore. Sono eletti i più votati fino a concorrenza del numero massimo di componenti. Nel caso di parità di voti con il decimo in graduatoria, viene eletto il più anziano di età. Il Presidente della Municipalità al termine dello scrutinio proclama gli eletti.


Art. 5
Convocazioni delle sedute di Delegazione

1. La Delegazioni di Zona è convocata dal Coordinatore tramite avviso scritto che dovrà pervenire al domicilio dei Componenti, almeno tre giorni prima della data della seduta e dovrà contenere l'orario, la sede e l'Ordine del Giorno che potrà essere integrato a richiesta dei consiglieri nel corso della seduta.
2. Le sedute della Delegazione sono valide quando partecipano la metà più uno dei suoi Componenti.
3. Le sedute della Delegazione sono verbalizzate da un proprio componente incaricato, una copia del verbale verrà inviata al Presidente della Municipalità che provvederà a relazionarne nella conferenza dei Capigruppo.
4. Le decisioni sono assunte a maggioranza dei votanti Non si contano tra i votanti gli astenuti e coloro che dichiarano di non partecipare al voto.

Art. 6
Durata e decadenza della Delegazione


1. La costituzione della Delegazione di Zona avviene entro il primo anno dall' insediamento del Consiglio di Municipalità e resta in carica per tutta la durata del mandato del consiglio di Municipalità, salvo il caso di dimissioni della metà più uno dei suoi componenti.


Art. 7
Sede della Delegazione


1. La Municipalità metterà a disposizione della Delegazione un locale, in uso non esclusivo e a titolo gratuito, nell'ambito territoriale in cui essa andrà ad operare.
2. La Municipalità, attraverso i propri uffici amministrativi, ove richiesto, potrà fornire supporto organizzativo e l' assistenza necessaria per il buon funzionamento della Delegazione.

Città di Venezia

Recapiti e contatti

Seguici su